Per rispondere alle voci che ci volevano vicini a questo o quel partito e a questo o quel candidato sindaco, oggi 6 ottobre, è nato a Pinetamare il movimento “Castel Volturno resiliente”.

 
Il direttivo formato da Paola Coen Salmon, Flavio Mongirulli e Vincenzo Scotellaro ha eletto come proprio portavoce Salvatore Marcello.
Usciamo, ufficialmente, in netto anticipo rispetto all’inizio della campagna elettorale perché non abbiamo intenzione di parlare di nomi e di candidati; vogliamo parlare di temi. Non vogliamo chiedere voti, chiediamo di appoggiare un progetto. Che è il modus operandi che ha sempre contraddistinto il nostro percorso politico.
Cosa resta, alla fine di questa esperienza di governo, di alcuni temi fondamentali come la scuola: il sindaco continua a dare degli ignoranti ai suoi cittadini senza aver mai mosso un dito per migliorare il livello scolastico. Che ne è stato del bando europeo per l’individuazione di una ditta che possa svolgere un servizio di raccolta differenziata adeguato dovremmo chiederlo, forse, all’assessore competente. Che fine ha fatto la Multiutility?! E il progetto del lungomare che presentarono gli stessi balneari al comune?
Da oggi, a Castel Volturno, su questi temi, c’è un nuovo interlocutore serio. Le chiacchiere sui candidati sindaco le lasciamo agli altri.
Noi siamo pronti a prenderci la responsabilità di un cambiamento, una rivoluzione che non si fermi sulla porta del municipio.
Print Friendly, PDF & Email