Da giorni ci giungono in redazione segnalazioni di atti vandalici di ogni tipo, inizialmente avevamo deciso, pensando che si trattasse di fatti isolati, di evitare allarmismi, ma adesso è troppo ed occorre intervenire.

La scorsa  settimana nel Viale delle Mimose Torre 4 , molti cittadini, tra cui pensionati e operai, trovarono le loro auto con vetri infranti e in molte di esse mancavano documenti e piccole cose.
Lunedì  sera chiama Francesco Pezone dell’associazione I love Pinetamare denunciando che all’interno del parchetto ad uso pubblico da loro gestito e curato con grandi sacrifici personali e collettivi,  vandali avevano distrutto molte infrastrutture e divelto la fontanina da dove fuoriusciva da ore un importante perdita d’acqua, per fortuna gli operatori della Multiutility appena avvertiti intervennero immediatamente per bloccare la perdita e nonostante l’orario ( ore 22,00).
Questa mattina dal viale Serenella ci giunge la denuncia che questa mattina  decine di   auto si sono ritrovate con i vetri infranti, e data la pioggia le auto erano state quasi allagate, creando non pochi problemi ai tanti lavoratori.
Infine, ciliegina sulla torta, nella nostra piazzetta, il contenitore delle pile esauste lo abbiamo trovato a pezzi… chiaro segno di disprezzo verso coloro che sono impegnati nel sociale e nel recupero del territorio.

Pertanto si chiede principalmente all’amministrazione  comunale, d’intervenire con sollecitudine e comunicati di riscontro ai cittadini ,  presso le istituzioni centrali affinché ci sia un maggior controllo del territorio che non può essere delegato unicamente ai privati, e valutare la possibilità nei luoghi maggiormente sensibili di impianti di tele sorveglianza.

Tommaso Morlando
Presidente Centro studi
Officina Volturno