Castel Volturno, lavori di manutenzione della Domitiana dopo la morte di Margheron

domitiana-buca-informareonline

In seguito alla triste vicenda che ha coinvolto la cittadinanza castellana per la morte del giovane centauro Francesco Margheron, il Comune di Castel Volturno si è attivato con determinazione n°634 del 13/10/2017 (appena tre giorni dopo l’incidente) per affidare l’incarico di manutenzione straordinaria del manto stradale della Domitiana che va dalla caserma dei carabinieri all’ingresso di Destra Volturno, dove ha perso la vita Francesco.

Si tratta di un affidamento diretto e non un ricorso al Mercato Europeo della Pubblica Amministrazione poiché prevede una spesa di €10.980, inferiore ai €40.000 per l’obbligo di ricorrere al MEPA.

COMPUTO METRICO

Il computo metrico, documento che definisce il costo di costruzione di un’opera edilizia, prevede la fresatura di tutta la superficie da asfaltare, fornitura e posa in opera di bitume per dare migliore aderenza, squadri di operai e mezzi per eseguire i lavori, trattamento antiscivolo nei tratti più a rischio incidenti, ripristino canali deflusso acque meteoriche e segnaletica verticale, nonché abbattimento di un albero di pino a rischio.

RAMMARICO

È triste notare come ci si attivi con urgenza solo dopo il verificarsi di episodi irrimediabili che, con adeguata prevenzione e pianificazione degli interventi, avrebbe potuto evitare, nel caso di Margheron, lo slittamento della moto sull’asfalto insidioso. È pur vero che, nella fattispecie, ha inciso decisamente il mancato uso del casco. Ci auguriamo che, come l’amministrazione comunale stia provvedendo al ripristino e messa in sicurezza del manto stradale, parimenti i giovani possano imparare da questa cruda lezione la necessità e l’opportunità di avere salva la vita.

Leggi qui la determina n°634

di Fabio Corsaro

Foto in evidenza d’archivio

 

About Fabio Corsaro

Ho 22 anni e da quasi 3 primavere sono giornalista pubblicista. Dirigo la splendida redazione di Informare, di cui faccio parte dai miei teneri 16 anni. Sono laureato presso l’Università di Salerno in Scienze della Comunicazione e, in virtù della specialistica, mi appresto a fare esperienze internazionali (non ricordatelo a mia mamma). Per il resto avanti con un detto che non muore mai... Per aspera ad astra!