Castel Volturno: iniziano i lavori per l’isola ecologica

333
informareonline-castel-volturno-inizio-lavori-isola-ecologica
Pubblicità

CASTEL VOLTURNO: INIZIO LAVORI ISOLA ECOLOGICA / CENTRO DI RACCOLTA DI PROSSIMITÀ DI RIFIUTI – DOMITIANA

Sono iniziati stamattina i lavori di costruzione del centro di raccolta di prossimità di rifiuti allocato nell’area “località Mezzagni – via dei Diavoli”. Il nuovo impianto di stoccaggio temporaneo dei rifiuti fungerà da ulteriore sfogo per la nettezza urbana della nostra cittadina e ci permetterà di implementare la portata e, quindi, l’efficienza della raccolta differenziata. Di seguito brevi estratti della PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA dell’impianto.

Pubblicità

“La scelta dell’area, è stata studiata per l’inserimento nel contesto ambientale su cui ricade l’intervento stesso, sia per la particolarità dell’area da un punto di vista strategico e sia per la forte presenza di materiale abbandonato assimilabile a solido urbano nell’area circostante.

L’area oggetto dell’intervento, risulta di proprietà del Comune di Castel Volturno (CE), pertanto non sarà necessario avviare una procedura di acquisizione. La scelta del sito è avvenuta a seguito di valutazioni tecniche esaminate e condivise tra l’ufficio Ecologia del comune di Castel Volturno e l’Amministrazione così come da D.G.C. Nn.80 del 16/10/2018 per le particolari caratteristiche di cui lo stesso gode. Infatti, l’area è di proprietà comunale e, pertanto, immediatamente disponibile. Sull’area non gravano vincoli né di tipo paesaggistico né di tipo idraulico.

Per la funzione che la struttura sarà chiamata a svolgere (stoccaggio temporaneo), per le caratteristiche dei rifiuti stoccati, per gli accorgimenti tecnici e per le modalità di gestione adottati, l’isola ecologica non comporterà alcuna emissione da parte dei rifiuti, né di polveri, né di gas, né di liquami e né di odori sgradevoli.

Anche i rumori, legati sostanzialmente al traffico veicolare connesso al conferimento/prelevamento dei rifiuti, saranno estremamente contenuti e comunque confinati all’interno della struttura, grazie anche alle barriere di “verde” previste lungo alcuni punti del perimetro della struttura. […] Particolare attenzione si presterà per la scelta dei materiali da costruzione, in modo da non alterare le caratteristiche ambientali del sito” questo quanto afferma il consigliere Schiavulli.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità