Castel Volturno, il Tam Tam scende in campo… in Nazionale!

97
informareonline-il-tam-tam-vola-a-milano
Pubblicità

Noi di Informare seguiamo da tempo il mondo “Tam Tam”, connubio di sport e valori trasmessi dal coach Massimo Antonelli e portati avanti dai ragazzi che ne fanno parte. Come noi, molti hanno preso a cuore la squadra, la società che porta in campo messaggi che vanno oltre una prestazione sportiva. Dopo la grande notizia in cui si annunciava che il Tam Tam Basket avrebbe potuto prendere parte al Campionato Nazionale, abbiamo chiesto a Massimo Antonelli di raccontarci le “news” sulla questione.

I nostri lettori vorranno sicuramente sapere: quali sono i pensieri del coach Antonelli a seguito della grande notizia ricevuta alcune settimane fa?

«Noi di Tam Tam possiamo contare sull’affetto di tanti amici che ci sostengono nelle lotte per i diritti per far giocare i nostri ragazzi. Quando sai che tanta gente sta dalla tua parte, pensi sempre che le cose possano andare a lieto fine. E così è stato, siamo riusciti ad ottenere la deroga per giocare il campionato di eccellenza. Ma mai potevamo pensare che il nostro caso fosse seguito con interesse dal presidente della Camera Roberto Fico e dal presidente Mario Draghi che si sono espressi a favore della risoluzione del “caso Tam Tam”, colgo l’occasione per ringraziarli pubblicamente».

Pubblicità
Ovviamente siamo curiosi di sapere quali sono gli aggiornamenti: come sta andando il campionato?

«Abbiamo vinto la battaglia sui diritti, ma purtroppo le battaglie sul campo le perdiamo. Infatti le nostre 2 squadre l’Under 19 e 17 nei rispettivi campionati di eccellenza stanno facendo grande fatica a competere alla pari con le squadre avversarie. Manchiamo di esperienza e abitudine a giocare con un’intensità maggiore che invece necessitano questi campionati nazionali. I ragazzi però, stanno capendo sempre di più il livello di gioco e l’agonismo che bisogna esprimere. Ai campionati regionali eravamo molto più competitivi».

Come vivono il fatto di doversi confrontare con altre squadre in nazionale, sia sotto il punto di vista sportivo che psicologico

«I ragazzi si stanno un po’ demoralizzando. Il nostro compito è quello di far capire loro che l’impegno deve essere maggiore, costante, di conseguenza prima o poi i risultati individuali e di squadra arriveranno. Abbiamo una palestra tutta per noi: il loro desiderio di emergere ed il tempo saranno i veri compagni di quest’altra avventura».

Noi non possiamo far altro che augurare al coach e ai ragazzi buona fortuna, è solo l’inizio e come gli viene spesso ripetuto: costanza, determinazione e allenamento sono gli ingredienti vincenti…ma noi lo sappiamo che indipendentemente dal risultato di gioco, Tam Tam ha vinto!

TRATTO DA MAGAZINE INFORMARE

N°225 –  GENNAIO 2022

Pubblicità