Castel Volturno: i sacchetti costano 2 milioni di euro, più del triplo dei comuni normali

Antonio Casaccio 24/04/2024
Updated 2024/04/24 at 12:51 PM
3 Minuti per la lettura

Oggi parliamo del mini-appalto dei sacchetti. Nella gara d’appalto da 25 milioni di euro per il servizio rifiuti a Castel Volturno, abbiamo trovato una voce di spesa che ha destato la nostra attenzione.

Si tratta dei sacchetti per la raccolta differenziata che dovrebbero essere distribuiti ai cittadini. Per i 30mila abitanti di Castel Volturno è prevista una spesa di 438mila euro all’anno per l’acquisto dei sacchetti. In cinque anni parliamo di un mini-appalto di oltre 2 milioni di euro; una cifra che l’azienda gestore del servizio avrà come capacità di spesa.

Il costo ci è sembrato particolarmente alto, così abbiamo provato a capire se si trattasse di sacchetti con qr code o fatti con materiale particolare. Nulla di tutto ciò, e la tipologia di sacchetti non è specificata, lasciando intendere l’idea dell’ente di optare per il “sacchetto comune” in plastica.

E gli altri?

Dato che il costo continuava a sembrarci elevato, abbiamo provato a capire quanto spendessero gli altri comuni. Così abbiamo preso un riferimento nelle vicinanze.

Castellammare di Stabia, un comune di oltre 64mila abitanti, ha pubblicato una gara per la fornitura dei sacchetti e la manutenzione degli erogatori per un costo di €135.240,00 euro all’anno. A rigor di logica il costo per i castellani dovrebbe essere minore, questo perché Castel Volturno ha meno della metà degli abitanti di Castellammare (29mila abitanti Castel Volturno contro i 64mila di Castellammare di Stabia).

E invece a Castel Volturno il costo totale annuo per i sacchetti è di €438.897,00 euro. Più del triplo dei soldi spesi da Castellammare nonostante la sostanziale differenza di popolazione.

E il dirigente?

Il meglio deve ancora venire. Sapete chi è il dirigente dell’area tecnica di Castellammare di Stabia che ha ricevuto l’aggiudicazione della gara sui sacchetti? Proprio l’ing. Mario Oscurato, che ha un incarico a Castel Volturno di supporto al rup per il Piano industriale inserito nella gara d’appalto.

Ma com’è possibile che in un comune ci sia un costo dei sacchetti tanto superiore nonostante la popolazione sia minore e il tecnico è lo stesso?

Sarà che essendo comune di villeggiatura estiva i sacchetti a Castel Volturno saranno griffati Louis Vouitton o Nike, anche perché altrimenti sarà difficile spiegare un costo esorbitante.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *