Continuano le tensioni all’interno della maggioranza guidata dal Sindaco Petrella.

CASTEL VOLTURNO. Dopo la rinuncia all’incarico di Comandante dei Vigili Urbani per il Ten. Domenico De Simone, il primo cittadino si trova ad affrontare una nuova doccia fredda dovuta all’uscita dalla maggioranza dei consiglieri Vincenzo Riccardo e Dario Napoletano. Una vera e propria crisi che si apre ad agosto appena iniziato, un duro colpo per un comune con forte componente turistica nel periodo estivo e che, proprio durante questi mesi, avrebbe bisogno di un’amministrazione quantomai compatta e ferma per affrontare al meglio la stagione balneare. Per il consigliere Riccardo addirittura si parlerebbe di un’esclusione dalla gestione amministrativa proprio mentre si trovava nel reparto di terapia intensiva, dopo esser stato colpito da un infarto. Una presa di posizione decisa che risulta ancor più lampante dal comunicato congiunto inviato dai due consiglieri:

“I consiglieri comunali Vincenzo Riccardo e Dario Napoletano, capigruppo di Rinascita Litorale Domitio e SiAmo Castel Volturno, alla luce degli ultimi accadimenti che hanno interessato la vita amministrativa del Comune di Castel Volturno, prendono ufficialmente le distanze dalla attuale maggioranza consiliare. Per i due capigruppo non ci sono più i presupposti per proseguire il cammino intrapreso con tanto entusiasmo lo scorso anno.

Il Sindaco, con accordi “notturni” estranei alla tipica dialettica a cui dovrebbe essere improntata una squadra di governo, ha ceduto a richieste provenienti dai singoli anziché adoperarsi per garantire la stabilità del gruppo di maggioranza. Stabilità che avrebbe consentito di lavorare serenamente per l’attuazione dei punti programmatici portati avanti dai due gruppi consiliari.

Il consigliere Riccardo, in particolare, contesta la scelta eticamente scorretta di vedersi escluso dalla gestione amministrativa mentre si trovava in terapia intensiva a seguito di un infarto. Un colpo basso dettato da logiche legate unicamente alla bramosia da parte del sindaco di continuare a tenersi stretta la poltrona.

Il consigliere Napoletano, dal canto suo, smentisce le notizie pubblicate da testate locali circa richieste di incarichi politici, avendo comunicato al Sindaco, nella giornata di ieri, la volontà del gruppo consiliare di rifiutare la rappresentanza in giunta.

Queste le motivazioni che hanno spinto i due consiglieri a prendere le distanze dal Sindaco e dalla maggioranza che “lo sostiene”.

I due consiglieri concludono, chiedendo al Sindaco di non accettare le dimissioni rese dal Comandante dei Vigili Urbani per non vanificare il brillante lavoro svolto sotto la sua gestione, e di fare immediata chiarezza sulle motivazioni sottese alla scelta del Ten. De Simone.”

Print Friendly, PDF & Email