Castel Volturno

Castel Volturno, continua l’operazione “Alto Impatto”: controlli a tappeto in tutta la città

Stefano Errichelli 03/12/2022
Updated 2022/12/03 at 9:46 PM
3 Minuti per la lettura

L’operazione “Alto Impatto” è stata disposta dal Questore di Caserta Antonino Messineo sulla base delle decisioni prese ad inizio novembre dal comitato provinciale per l’ordine e sicurezza pubblica, tenutosi in Prefettura a Caserta dopo l’omicidio del 38enne Luigi Izzo, barbiere ucciso a coltellate a Castel Volturno da un 53enne, poi arrestato insieme al figlio di 27 anni. L’incontro ha visto partecipare anche il sindaco Luigi Petrella, che ha evidenziato le difficoltà che riscontra l’amministrazione nel gestire la tematica della sicurezza, chiedendo maggiore presenza dello stato sul territorio castellano.

Castel Volturno, identificate 250 persone: le forze dell’ordine impegnate su tutto il litorale Domizio

Durante i servizi di controllo, in cui hanno preso parte la Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia locale, sono state identificate 250 persone, di cui 100 con precedenti di polizia, inoltre sono stati controllati 120 veicoli e contestate diverse violazioni al Codice della Strada con il sequestro di alcune autovetture; nel mirino sono finiti anche numerosi esercizi commerciali.

Sono state poi controllate 22 persone e sottoposte a misure restrittive, nell’operazione anche perquisizioni domiciliari finalizzate alla ricerca di armi. Nell’ambito dell’operazione, i poliziotti del Commissariato di Castel Volturno hanno arrestato un nigeriano perché destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Roma, dovendo espiare un cumulo di pena detentiva di tre anni per reati di spaccio di droga e furto aggravato. A seguito dei controlli sono stati infine avviati nei confronti di alcuni soggetti procedimenti per l’adozione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio.

Operazione “Alto Impatto”: lo Stato sia protagonista attivo e non una comparsa fuggitiva

L’operazione disposta dal Questore di Caserta Antonino Messineo rappresenta sicuramente una notizia importante per la città di Castel Volturno. La presenza delle forze dell’ordine contribuisce in modo significativo ad arginare alcuni dei problemi di cui soffre la città, che in modo oggettivo vista la maggiore quantità di controlli e pattuglie che sorvegliano il territorio ne tra giovamento tutta la collettività.

La speranza di tutti i cittadini di Castel Volturno risiede nella possibilità che questi controlli non si limitino alla singola operazione straordinaria messa in piedi dopo un delitto feroce ma che possano continuare nel tempo. Occorre che la presenza massiva dello stato rappresenti la quotidianità per una città in continua emergenza. Non bisogna però dimenticare le mancanze strutturali della città, che soffre di tante problematiche complesse. Va quindi associata alla presenza delle forze dell’ordine anche la capacità della politica e di tutta la filiera istituzionale di iniziare a lavorare concretamente ad un progetto di risanamento per futuro per la città.

Fonte ANSA

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *