Castel Volturno - rifiuti pericolosi

Castel Volturno, centinaia di rifiuti pericolosi nei pressi della scuola elementare

Stefano Errichelli 06/10/2022
Updated 2022/11/23 at 10:37 AM
3 Minuti per la lettura

Castel Volturno. Accogliamo e pubblichiamo la denuncia che ci giunge da un gruppo di cittadini che ci segnala la presenza di rifiuti pericolosi, situati nei pressi dell’Istituto Comprensivo di Pinetamare, in Viale delle Acacie. Una situazione paradossale che si consuma all’esterno della scuola, che dovrebbe essere uno spazio protetto e sicuro, ma che in questo caso si mostra luogo di insidie e pericoli.

La triste scoperta

La segnalazione che ci viene fatta da alcuni genitori è a dir poco scioccante e riguarda un container colmo di rifiuti pericolosi, disposto a pochi passi dall’uscita della scuola. Uscita che viene attraversata quotidianamente da bambini, che ogni giorno per raggiungere il parcheggio si imbattono in questo scempio, nocivo e pericoloso. Inoltre, le condizioni in cui versa il parcheggio scolastico sono a dir poco penose, montagne rifiuti di ogni genere sparsi ovunque, che danno al posto un’immagine senza ritegno. La preoccupazione dei genitori è totalmente comprensibile, ogni giorno centinaia di bambini attraversano quel parcheggio e vivono lì momenti di gioco e socializzazione. Una situazione ignobile per quella che rappresenta un’istituzione e una culla per la società del futuro.

Per quanto ancora assisteremo a situazioni del genere?

La problematica dei rifiuti rappresenta ormai una piaga importante per Castel Volturno, basti vedere lungo i marciapiedi o ai bordi delle strade dove giacciono cumuli di rifiuti, che spesso sono una componente centrale del problema dei roghi. Per analizzare un’emergenza come quella dei rifiuti, non basta certamente guardare in modo superficiale le evidenti situazioni che ne derivano. Andrebbe invece osservata e fatta memoria storica di scelte amministrative e progettuali concrete e decise, che purtroppo mancano da troppi anni per il territorio di Castel Volturno.

La speranza concreta è che non si debba più assistere a parti del territorio in completo abbandono o a situazioni paradossali come quella che ci viene denunciata da un gruppo di genitori, che stanchi di assistere ad uno scempio simile, si rivolgono alla stampa. Il nostro è un invito all’amministrazione e all’assessore di competenza, che provvedano quanto prima a dare dignità e lustro al parcheggio. Sperando che questi rifiuti spariscano dalla vista dei bambini, ma soprattutto che non rechino danni a nessuno di essi. Speriamo tutti in un atto chiaro e repentino da parte dell’amministrazione.

Condividi questo Articolo
1 Comment
  • E che dire del divisorio che separa il cortile della scuola dalla costruzione fatiscente dell’ex scuola elementare? Legno marcio e tubi Innocenti arrugginiti, pericolosissimi per i bambini che vi accedono quotidianamente, anche per le attività all’aperto! La nostra scuola ha ottenuto i fondi per Edugreen e quelli per il PNRR ma né gli uni né gli altri prevedono interventi di edilizia: questi sono interventi straordinari ed urgenti che dovrebbe fare il Comune, proprietario dell’immobile. Non farli domani ma …ieri. Perché al primo posto c’è la sicurezza e il benessere dei nostri piccoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *