Castel Volturno – Buona notizia: buoni esempi vengono imitati…

11049615_1038475462852293_1096325544608507299_n12029154_1693017637651393_140356655_n12048468_1693017600984730_1801886497_nIn questi giorni il comune di Castel Volturno, insieme a Lega Ambiente e a varie associazioni ha promosso una tre giorni di “Puliamo il mondo”. A Pinetamare, su una meravigliosa spiaggia libera che si affaccia su Ischia, ma lasciata oltremodo sporca dai “turisti” estivi, i ragazzi delle scuole, accompagnati da insegnanti e amministratori (in prima fila il sindaco Russo) , oltre che da rappresentanti di alcune associazioni (purtroppo ancora una volta assenti i cittadini e la “famosa” società civile) armati di ramazza hanno pulito e differenziato il tutto in modo esemplare. Presenti anche la Multiutility     e la Senesi che con loro personale hanno dato un grande contributo alla riuscita dell’iniziativa.
Tutto ok, direbbero alcuni… Ma ecco la buona notizia.
Nel pomeriggio di ieri (sabato) dei ragazzini che solitamente frequentano la piazzetta delle Feste, sono venuti a chiederci dei sacchi per la raccolta della spazzatura dei guanti e delle scope… siamo rimasti sorpresi di questa richiesta, anche se gli stessi collaborano alla cura delle piante in loco.
Abbiamo chiesto cosa volevano fare… ed in modo molto sfuggente ci hanno detto: vogliamo pulire anche noi delle parti della zona sporche, come hanno fatto i nostri amici questa mattina con la scuola.
Inutile raccontare altro…  bastano le foto, a far comprendere che basta poco perchè i buoni esempi vengano imitati… basta che a questi ragazzi si dia la possibilità…

Tommaso Morlando

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista – Fonda il “Centro studi officina Volturno” nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE.
In un territorio “difficile” è convinto che attraverso la cultura e l’impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra.
Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico.
Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle “eccellenze” dei nostri territori che RESISTONO.
Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani…ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.