Giorgio Galiero

Il Gup, Orazio Rossi, si è espresso. Cinque anni sono gli anni di reclusione per Mikola Girniak, accusato per l’omicidio di Giorgio Galiero, il giovane papà travolto da un’auto ed ucciso a Castel Volturno lo scorso mese di agosto.
Il giudice del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha accolto la richiesta di patteggiamento da parte del 37enne, dopo aver rigettato una prima istanza di pena concordata a 4 anni e 6 mesi. I familiari di Galiero, inoltre, si sono costituiti parte civile con l’avvocato Ferdinando Letizia.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, Girniak, a bordo della sua BMW serie 3, in accertato stato di ebbrezza dopo un sorpasso azzardato, all’altezza del locale Bambusa, colpisce con la parte anteriore destra della sua auto Galiero, di appena 34 anni, uccidendolo. L’ucraino si da alla fuga dopo lo schianto, lasciando Galiero senza vita sulla strada. Il killer viene poi ritrovato nell’abitazione della sua compagna, ancora sotto i fumi dell’alcol dai carabinieri di Castel Volturno.

Print Friendly, PDF & Email