Castel Morrone rende omaggio al dott. Luigi Riello con la cittadinanza onoraria

146
dott. Luigi Riello
Pubblicità

Con la delibera numero 57 della Giunta Comunale di Castel Morrone, del 4\7\ 2022, a relazione del Sindaco dott. Cristoforo Villano, la Giunta, unanimemente, ha proposto al Consiglio Comunale di conferire la cittadinanza onoraria al dott. Luigi Riello, procuratore generale della Repubblica di Napoli dal 2015, e rappresentante dell’Accusa nel processo sull’omicidio di Meredith Kercher e in quelli delle stragi di via Fauro e via Palestro.

L’iter si completerà con la delibera di Consiglio quanto prima.

Pubblicità

L’Avv. Michele Marra si è detto entusiasta dell’azione compiuta dalla Giunta Comunale e ha così commentato l’evento:

«Castel Morrone ha voluto così evidenziare l’esempio di Magistrato al servizio delle istituzioni e meticoloso interprete di diritto; di uomo che ha scelto la coerenza ,la linearità e la legalità come valori da seguire; il padre che ha custodito gelosamente la sua famiglia, esempio di dedizione e di abnegazione ed anche l’amore per la piccola cittadina casertana che diede i natali al padre del grande Magistrato stabiese, e tra poco, anche morronese. Una scelta ideale di qualità che si collega al messaggio di “servizio del paese” che da sempre è stato il motto politico della nuova amministrazione. Complimenti vivissimi».

La cerimonia è fissata per il prossimo 3 settembre 2022 ,ore 18,00 in piazza Bronzetti, Castel Morrone (CE).

Dott. Luigi Riello: cenni biografici

Il dott. Luigi Riello è nato a Napoli il 22 luglio 1954, è entrato in magistratura nel giugno 1979.

E’ stato Pretore a Rogliano (CS) dal 1980 al 1989, giudice del Tribunale di Napoli dal 1989 al 1999, svolgendo funzioni di giudice in Corte d’Assise, nonché di presidente di collegio penale e del Tribunale del Riesame, occupandosi di numerosi processi di criminalità organizzata.

Dal febbraio 1999 al luglio 2002, è stato Consigliere della Corte di Appello di Napoli, prevalentemente presso la sezione che si occupa di misure di prevenzione antimafia. Dal 2002 al 2006 è stato componente del Consiglio Superiore della Magistratura. Dal settembre 2007 al luglio 2015, è stato sostituto Procuratore Generale presso la Corte Suprema di Cassazione, rappresentando l’Accusa in processi rilevanti tra cui quelli relativi all’omicidio di Meredith Kercher, alle stragi di via Fauro e di via Palestro, a “Mafia capitale”.

Nel luglio 2015, il C.S.M. lo ha nominato all’unanimità Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Napoli, funzione attualmente svolta visto il ruolo ricoperto negli anni dal dott. Luigi Riello, il quale si è sempre distinto nel ruolo di Magistrato per la preparazione, lo scrupolo, l’impegno, la capacità organizzativa, la solidità culturale, l’innata cortesia, l’acuta e pronta intelligenza: tutte doti finalizzate alla sostanzialità delle decisioni, alla piena tutela degli interessi della collettività e, soprattutto del cittadino.

L’Amministrazione comunale , tenuto conto delle doti umane e professionali e della importanza delle funzioni svolte; tenuto conto della saggezza ed equilibrio del dott. Luigi Riello ha ritenuto meritevole della onorificenza della Cittadinanza Onoraria conferita per le sue qualità umane e professionali e per la vicinanza al Comune di Castel Morrone, paese di origine del padre , al quale il dott. Riello è sempre stato legato in maniera profonda.

Pubblicità