Casertavecchia, a giugno ritorna “L’Arte del Sacro e del Profano”

Sacro e Profano - Casertavecchia

Come accade ormai da sei anni consecutivi, l’Associazione “Borgo di Casertavecchia” annuncia la sesta edizione della manifestazione culturale “L’ Arte del Sacro e del Profano”, che si svolgerà nello splendido Borgo medievale di Casertavecchia il 23 e 24 giugno 2018.

La kermesse, organizzata dal direttore artistico Gianni Genovese, coniuga la cultura e l’arte con lo spettacolo, ponendo particolare attenzione su una tematica, che viene poi analizzata sia dal punto di vista “Sacro” che “Profano”.
Quest’anno si è scelto il titolo: “Dal Vangelo secondo Matteo a Pier Paolo Pasolini”, tema fondamentale dal quale si parte e che si declina ad ampio raggio in mille sfaccettature differenti.

Casertavecchia non poteva che evocare la figura di Pier Paolo Pasolini. Egli, durante l’estate del 1970, scrisse la sceneggiatura di dieci novelle tratte dal Decamerone di Boccaccio che ambienterà nel mondo napoletano. Nel settembre dello stesso anno, iniziò a girare a Casertavecchia le prime riprese del suo Decameron per poi proseguire con Ser Ciappelletto Napoli e a Bressanone. Pasolini è un uomo che ha brillato di luce propria in ogni campo della cultura: cinema, giornalismo, poesia… raggiungendo le eccelse vette del sapere, distinguendosi sempre in tutto. Ora saranno le luci di Casertavecchia al crepuscolo a brillare per lui, rendendogli omaggio. “L’arte del Sacro e del Profano” è Teatro, Musica, Letteratura… Insomma tutto ciò di cui cerchiamo di nutrirci per alimentare il nostro incessante desiderio di bellezza. È proprio nella bellezza che dimora l’opera pasoliniana, talmente grande che si rende necessario selezionare solo alcune tessere di quel che è stato un mosaico bellissimo. In occasione dell’evento, ci saranno, tra le altre manifestazioni, pomeriggi culturali, con la presentazione di libri, presso i giardini interni della cattedrale (per l’occasione denominati “Giardini Culturali”).

 

Panorama notturno da Casertavecchia (Foto: Antonio Pirro)

 

A far da cornice alla gran serie di eventi, sono inoltre previste mostre fotografiche e istallazioni artistiche curate da Joel Folda, con artisti e fotografi del territorio casertano.

 

Pier Paolo Pasolini in un disegno di Joel Folda.

di Teresa Lanna

 

About Teresa Lanna

Laureata in "Lingue e Letterature Straniere" nel 2004, nel 2010 ha conseguito la Laurea Magistrale in "Arte Teatro e Cinema" presso l'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale". Tra le sue più grandi passioni, l'Arte, la Fotografia, il Cinema, la Letteratura, la Musica e la Poesia. Grande sostenitrice dell'Art.3 della Costituzione Italiana, è da sempre allergica ad ogni tipo di ingiustizia sociale. In vetta alla classifica delle città che ama di più ci sono Napoli e Firenze.