Si terrà il 7 Luglio 2018 all’Agriturismo Borgorosa di Francolise (CE) un convegno interamente dedicato alla Terra dei Fuochi, nel corso del quale i dott.ri Andrea Del Buono e Armando D’Orta della Fondazione DD Clinic cercheranno di tracciare una linea di partenza presentando un progetto pilota di screening di educazione alla popolazione e di terapia detox sulle popolazioni esposte in aree ad alto rischio da metalli tossici ambientali.

Sarà anche l’occasione per fare il punto della situazione sul cancro, una delle patologie che maggiormente affligge coloro che sono costretti a vivere nelle cosiddette Terre dei Fuochi: sopravvivenza, qualità di vita, guarigione e l’ormai imprescindibile rapporto tra oncologia medica istituzionale e medicina integrata. Del collegamento tra la mortalità del cancro e le anomalie congenite con l’esposizione dei rifiuti in Campania ne tratterà il prof. Giulio Tarro.

 

Locandina Terra dei Fuochi - Il punto di Partenza
Locandina “Terra dei Fuochi – Il punto di Partenza”

 

Gli effetti citotossici degli inquinanti ambientali producono uno stress ossidativo alle cellule del corpo umano ma vanno a colpire anche i gameti umani. Da uno studio del 2016 eseguito nella Terra dei Fuochi, è emerso infatti che il liquido seminale ha un importante ruolo di marcatore ambientale, in quanto ha una funzione rivelatrice maggiore del sangue. Da qui l’importanza delle nuove strategie di detossificazione da inquinanti ambientali per la tutela della salute delle attuali e future generazione nelle Terre dei Fuochi

di Girolama (Mina) Iazzetta