informareonline-Patto
Pubblicità

Giovedì 21 luglio il prefetto di Caserta, Giuseppe Castaldo, e il presidente di Confindustria, Beniamino Schiavone, hanno ufficialmente siglato un patto di collaborazione per rafforzare la cooperazione internazionale contro le infiltrazioni criminali nel sistema economico.

In adesione al documento firmato lo scorso 1 giugno da Confindustria nazionale e dal ministero dell’interno, saranno previste azioni di prevenzione favorite dall’accesso diretto di Confindustria alla Banca dati nazionale antimafia. Tale sistema permetterà di ottenere la certificazione antimafia per le imprese associate e per i corrispettivi fornitori.

Pubblicità

«L’intesa permette, inoltre, di ampliare il perimetro dei controlli antimafia estendendoli anche ai rapporti tra i privati con l’obiettivo di supportare il settore delle imprese. Nell’attuale fase di rilancio dell’economia, volto a scongiurare qualsivoglia forma di ingerenza della criminalità organizzata nella filiera realizzativa degli interventi del Pnrr e a tutelare più efficacemente il sistema produttivo». Questo il commento del prefetto Giuseppe Castaldo.

Il presidente Schiavone ha aggiunto poi: «La firma del protocollo assume una particolare valenza, potenziando ulteriormente la sinergia tra il mondo produttivo e la prefettura. La tutela delle imprese è al tempo stesso un contributo significativo allo sviluppo e al futuro del territorio».

 

 

 

 

Pubblicità