Imprese edili

Caserta è la seconda città italiana per aumento di imprese edili

Redazione Informare 15/09/2022
Updated 2022/09/15 at 5:14 PM
2 Minuti per la lettura

Negli ultimi due anni Caserta è diventata una culla per le imprese edili. A rilevare l’effetto prodotto dalla corsa ai superbonus è la compagnia di Generali Italia Das, specializzata nella tutela legale del settore edile, che ha analizzato l’andamento di crescita dalla fine del 2020 al primo trimestre 2022.

La crescita di Caserta è solo una parte di un lieve sviluppo nazionale. In tutta Italia infatti le imprese di costruzione sono aumentate del 2% arrivando a quota 234.278, mentre sono aumentati del 15,1% il numero degli addetti nei cantieri.

I numeri della crescita di imprese edili in Italia

Dati positivi anche per le altre città dello stivale, con una crescita omogenea da Sud a Nord. Tra le province italiane è Bolzano (+8,6%) a far registrare la crescita più elevata del numero di imprese edili, a seguire Caserta (+6,7%), Palermo (+6,5%) e Vibo Valentia (+6,2%).

Al Sud il picco di nuovi addetti con in testa Palermo (41,7%) davanti a Caltanissetta (33,1%) e Caserta (31,8%). Miglioramento anche a Frosinone (+5,8% – 5° posto) che si posiziona davanti a Varese e Trieste (5,7%, 6° e 7°) e Rimini (5,6%, 8°). Tra le grandi città, Milano è al nono posto con un aumento del 5,6%. Al decimo posto, invece, c’è Taranto (5,6%).

Per quanto riguarda le aziende che si occupano solo di contrattazioni immobiliari, invece, Novara è la provincia con l’incremento più alto per numero di imprese (+32,3%), a seguire Aosta (25%), Chieti (23,6%), Prato (16,1%) e Potenza (14,3%). In questo caso, però, la media italiana vede una diminuzione del 2,2%.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.