Casagiove, “Cinque sensi”: una collettiva “multisensoriale”

Casagiove, "Cinque sensi": una collettiva "multisensoriale"

S’intitola Cinque sensi la mostra collettiva allestita nel salone principale del Quartiere Militare Borbonico, a Casagiove, in provincia di Caserta. Artisti provenienti da tutta Italia presenteranno le loro opere in occasione del vernissage, previsto sabato 28 aprile alle ore 19.30. Dopo la Biennale d’Arte Contemporanea edizione 2017, che ha riscontrato un grandissimo successo di pubblico, la mostra rappresenta il secondo grande progetto realizzato in collaborazione con il settore Cultura del Comune di Casagiove, dal curatore Gianpaolo Coronas.

«Un progetto ambizioso che covo da tempo e che intende dare una spinta propulsiva al mondo dell’arte contemporanea d’eccellenza, con uno sguardo agli artisti del territorio messi in relazione con maestri d’arte anche oltre campani. Credo che l’arte contemporanea stia vivendo una sua nuova stagione – dichiara l’art promoter Coronas – pertanto è importante fissare queste diverse esperienze sensoriali, emotive ed artistiche aprendosi ai nuovi dettami, spesso intessuti anche di sperimentazioni digitali e fotografiche».

Nicola Badia, Rosario Ascione, Norma Bini, Gennaro Caiazza, Iula Carcieri, Maria Pia Emma Carosi, Mario Ciaramella, Alfredo Cordova, Francesco Costanzo, Rosanna Di Carlo, Fulvia latini, Donato Lotito, Carlo Carmine Maffei, Marco Pili, Francesco Giovanni Sisinni, Emilio Sorvillo, Vittorio Vanacore, Sonia Vinaccia e Francesco Zaccaria: questi gli artisti che esporranno i loro capolavori. La rassegna, che si avvale del contributo critico di Giovanna Longobardi, giornalista e storica d’arte, vuole unire le diverse sensibilità artistiche, dimostrando che l’arte, nelle sue varie declinazioni ed interpretazioni, non divide, ma, al contrario, unisce offrendo all’osservatore emozioni e stimoli alla riflessione. I “Cinque sensi” saranno il filo conduttore della serata, che coinvolgerà l’olfatto, attraverso essenze profumate, il tatto, nel contatto con la superficie materica delle opere; l’udito, grazie a suoni armonici, ed il gusto, mediante la degustazione di prodotti gastronomici locali. Un percorso che collega i sensi e lo spirito, insomma; un incanto sublimato da omaggi floreali gentilmente offerti dall’Angolo Fiorito, a Casagiove.
L’esposizione, ad ingresso libero, sarà visitabile fino al 4 Maggio, dalle ore 16.00 alle ore 18.30, e la mattina previa prenotazione.

di Teresa Lanna

About Teresa Lanna

Laureata in "Lingue e Letterature Straniere" nel 2004, nel 2010 ha conseguito la Laurea Magistrale in "Arte Teatro e Cinema" presso l'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale". Tra le sue più grandi passioni, l'Arte, la Fotografia, il Cinema, la Letteratura, la Musica e la Poesia. Grande sostenitrice dell'Art.3 della Costituzione Italiana, è da sempre allergica ad ogni tipo di ingiustizia sociale. In vetta alla classifica delle città che ama di più ci sono Napoli e Firenze.