La XXXIII edizione del Carnevale di Villa Literno entra a far parte dell’associazione nazionale “Carnevalia”

Carnevale Villa Literno

Il carnevale è patrimonio culturale della nazione

 

Con la nascita nel 2015 dell’Associazione Carnevalia che coinvolge i rappresentanti di manifestazioni carnevalesche che si svolgono dal nord al sud dello stivale, si sono associati i Carnevali di Viareggio, Venezia, Putignano, Santhià, Foiano della Chiana, Ivrea, San Giovanni Valdarno, Manfredonia, Acireale, Sciacca, Fano, Striano, Borgosesia, Avola, Cantù, Gambettola, Villa Literno, Castelnuovo di Sotto, Cento, Misterbianco, Chivasso, Torino, San Giovanni in Persiceto.

Così di fatto la XXXIII edizione del Carnevale di Villa Literno entra a far parte di questa grande Associazione Nazionale, che ha deciso di far rete, e soprattutto con l’approvazione delle legge potrà usufruire dei finanziamenti che verranno stabiliti per fronteggiare le scarse disponibilità economiche che singolarmente molte associazioni o enti debbono affrontare ogni anno.

 

Carnevale Villa Literno
Carnevale Villa Literno 2018

 

Grande soddisfazione è stata espressa da Orlando Zaccariello, presidente dell’Associazione Carnevale Liternese, il quale ha dichiarato che questo è solo l’ultimo di una serie di obiettivi che in soli due anni sono stati raggiunti, dal record di presenze dell’ultima edizione allo straordinario successo delle campagne di sponsorizzazioni, merito di un lavoro di squadra che ha unito un’intera popolazione al seguito di un’idea. L’idea di rilanciare questa manifestazione è stata quella di allontanare con sdegno il pericolo di una debacle inesorabile alla quale sembrava essere condannata.

Pensando a tutto il lavoro fatto in questo breve ma intenso e proficuo cammino, il presidente Zaccariello esprime l’orgoglio che prova ad appartenere ad un popolo così meraviglioso, che nonostante tutte le difficoltà a cui ha dovuto far fronte, è riuscito con speranza, determinazione e sana follia a realizzare un sogno.

di Antonino Calopresti