Oltre sessanta artisti coinvolti dall’1 all’8 dicembre

Chiese, piazze e palazzi storici si confermano set ideali per arte, cultura, musica, tradizioni popolari, teatro, danza

Emozioni, ritualità e tanto entusiasmo hanno animato la città dall’1 all’8 dicembre in occasione di “Capua Città Madre – La Notte dell’Immacolata”. Un evento – organizzato dall’amministrazione comunale e totalmente gratuito con il patrocinio della Regione Campania – che ha portato nei luoghi più suggestivi del territorio arte, cultura, musica, tradizioni popolari, teatro, danza e tanto altro.

Confermando Capua come capoluogo culturale della provincia di Caserta grazie alla grande professionalità dei suoi artisti e alla bellezza dei luoghi, tali da rendere la città un vero e proprio palcoscenico naturale come testimonia la scelta di ricreare qui il set della fiction tv ‘Il commissario Ricciardi’ con Lino Guanciale. Ospite d’eccezione l’attrice napoletana Marina Confalone con un reading letterario incentrato sul tema delle madri e anche una chicca. Per il pubblico di Capua la pluripremiata artista ha scelto – per la prima volta nella sua lunga carriera – di recitare un brano tratto da Filumena Marturano di Eduardo De Filippo. Al suo fianco il noto sassofonista Gianni D’Argenzio. Tra gli eventi in cartellone – circa venti distribuiti tra cinque giorni – ricordiamo poi la maratona di lettura delle donne capuane che hanno prestato la propria voce a brani tratti da storie di madri, l’incontro con il missionario comboniano Padre Daniele Moschetti, i percorsi coreografici ispirati alle suggestive architetture dei luoghi sacri della città realizzati con la collaborazione delle Compagnie teatrali ‘La Mansarda – Teatro dell’orco’, ‘I Teatri del sé’, ‘La Seta storta’, i ‘Vulìe Teatro’ e l’Accademia del Teatro Ricciardi per la regia di Graziella di Rauso. E ancora i mercatini natalizi, il concerto delle più belle Ave Maria della storia nel meraviglioso scenario della Basilica benedettina di Sant’Angelo in Formis e lo spettacolo di danza ‘Canto per un fiore’ della Arb Dance Company di Annamaria Di Maio per la regia di Michele Casella.

Grande interesse ha suscitato anche la mostra itinerante incentrata sul concetto di ‘madre’, curata da Luigi Fusco e Francesca Picciuolo, che ha coinvolto ben quaranta artisti del territorio. Una sequenza incredibile di eventi che ha accompagnato i capuani verso la tradizionale processione dell’Immacolata che, da oltre cento anni ormai, si svolge alle 4,30 del mattino dell’8 dicembre. Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Luca Branco, dall’assessore comunale al turismo, Loredana Affinito, e dal consigliere con delega agli eventi, Michele Giugno, per la risposta e la partecipazione del pubblico agli eventi. Direzione artistica di Giuseppe Bellone. Ente attuatore ‘Le Nuvole’. 

Foto di Ezio Bevere

Print Friendly, PDF & Email