Cancello ed Arnone riparte dall’ambiente

150
informareonline-gaetano-ambrosca

L’Avv. Gaetano Ambrosca compone la giunta della nuova amministrazione di Cancello ed Arnone del Sindaco Raffaele Ambrosca, con delega al lavoro, attività produttive e ambiente.
«Le motivazioni che hanno spinto a candidarmi hanno riguardato principalmente la volontà di condividere un nuovo progetto amministrativo, fatto innanzitutto di persone e di idee concrete» – spiega con orgoglio – «Venivamo da una stagnazione totale dei servizi comunali, con ripercussioni negative sui bisogni dei cittadini. Uno slancio di fierezza, misto alla consapevolezza di non poter più girare il viso dall’altra parte, ha rappresentato la “molla”.  Sono un giovane che ha scelto di vivere il proprio territorio e, in quanto tale, mi sono sentito in dovere di provarci».
Quali motivazioni l’hanno spinta a sostenere il progetto del sindaco Ambrosca?
«La scelta di sposare la linea politica-programmatica dell’avv. Raffaele Ambrosca è stata dettata dalla convinzione che essa offrisse soluzioni chiare e concrete ai punti nevralgici del sistema economico-sociale di Cancello ed Arnone, messo in crisi da anni di totale inerzia amministrativa.
Abbiamo presentato un programma preciso, dando delle priorità da affrontare nei primi 100 giorni, tutto puntualmente realizzato».
Il suo settore ha fatto registrare risultati più che lusinghieri nella raccolta differenziata, raggiungendo percentuali importanti rispetto al passato, quale strategia è stata seguita?
«Di concerto con la ditta “Teknoservice”, abbiamo avviato un servizio di capillare distribuzione, sia alle utenze domestiche che a quelle commerciali, di appositi contenitori utili a raccogliere i rifiuti. Tali contenitori rappresentano quanto di più tecnologico ci sia oggi: al loro interno, infatti, sono inseriti dei microchip che consentiranno di attuare, da qui a breve, la cd. “tariffazione puntuale”, ossia un sistema di calcolo della relativa imposta sui rifiuti che terrà conto esclusivamente del quantitativo di rifiuti prodotto da ogni singola famiglia».
Quali servizi sono stati attivati?
«Ogni rifiuto, a Cancello ed Arnone, ha la sua collocazione funzionale al riutilizzo: per la raccolta degli olii esausti sono stati, per esempio, posizionati delle campane su tutto il territorio comunale che vengono svuotate periodicamente. Si è attivato altresì il servizio di raccolta di ingombranti e RAEE a domicilio, così come sono stati distribuiti raccoglitori per le pile esauste agli esercizi commerciali. Fin da subito abbiamo dato importanza alle campagne di sensibilizzazione, svolgendo dei cicli di incontri presso tutte le scuole del territorio comunale, dedicando altresì, ampio spazio alla differenziata all’interno dell’App del nostro comune, chiamata “Comunicacity”, ove è possibile trovare una sezione dedicata».
Quali sono I primi obbiettivi raggiunti?
«Insomma, una piccola rivoluzione nel sistema di efficientamento ambientale di Cancello ed Arnone, che ha dato i suoi frutti soprattutto grazie alla profonda sensibilità mostrata dalla popolazione, consentendo di portare la percentuale di raccolta, in soli due mesi dalla partenza del servizio (5 novembre 2018) all’82%, a fronte di una percentuale dell’1,72% rilevata da Legambiente nell’anno precedente. Abbiamo ritenuto opportuno, infine, improntare un adeguato sistema di controllo e di vigilanza, sollecitando i poteri della Polizia Locale che ad oggi monitora costantemente il territorio contro ogni abuso in materia ambientale»

di Fabio Russo

SFOGLIA QUI L’ULTIMO NUMERO – Informare Magazine Febbraio 2019

Print Friendly, PDF & Email