“Camere d’aria”: in arrivo a Bologna il festival sulla resistività

Il concetto di “resistività” del corpo umano è al centro del workshop in programma a Camere d’Aria sabato 14 e domenica 15 gennaio 2017, a cura di Lucia Fontanelli, Camilla Girotti, Alessandro Vuozzo e Olivia Teglia. Domenica 15 gennaio, alle ore 21, ci saranno le prove aperte dello spettacolo di presentazione al pubblico del percorso svolto.
Patrocinata dal Quartiere San Donato-San Vitale, la rassegna di arti performative “L’Originale è Politico (?) (e versavice)”, organizzata da Camere d’Aria, ha selezionato progetti provenienti da tutta Italia con l’obiettivo di portare l’attenzione del pubblico su tematiche civili e politiche.

Di seguito, il comunicato stampa relativo al secondo appuntamento della rassegna “L’Originale è Politico (?) (e versavice): la “resistività” in scena a Camere d’Aria.

 

Sabato 14 e domenica 15 gennaio 2017 doppio appuntamento a Camere d’Aria – Officina polivalente delle arti e dei mestieri di via Guelfa 40/4 a Bologna (cameredaria.net) con il workshop “Resistività” a cura di Lucia Fontanelli, Camilla Girotti, Alessandro Vuozzo e Olivia Teglia (dalle 9.30 alle 18.30). Domenica 15 gennaio alle ore 21, il percorso laboratoriale verrà presentato e condiviso con il pubblico, reso non più voyeur ma abitante giocoso dello spazio in cui si trova. L’iniziativa rientra nella rassegna “L’Originale è Politico (?) (e versavice)” realizzata da Camere d’Aria e patrocinata dal Quartiere San Donato-San Vitale, che vuole curiosare nel teatro “originale” e “politico” a 360 gradi proponendo una serie di opere sperimentali e laboratori di arti performative provenienti da tutta Italia (da Torino, Lecco e Como, fino a Napoli, passando per Bologna e Roma).

L’oggetto di cui gli artisti vogliono testare la resistività è il corpo umano. Partendo dal presupposto che qualsiasi corpo pratica una resistenza originaria e spontanea, la domanda è: quale e quanta resistenza può esercitare un corpo umano? Quali sono le resistenze, personali e collettive – e necessariamente politiche – che ciascuno quotidianamente esercita? Prendendo consapevolezza delle forme che essa può assumere nei corpi, la resistenza può essere comunicata. Obiettivo del workshop è la ricerca, attraverso pratiche percettive di composizione e improvvisazione, delle basi per un dialogo di corpi, giocando con le sue capacità espressive, utilizzando molteplici linguaggi: interviste, video, scrittura, scultura, musica, teatro.
Per gli ultimi posti disponibili:

whenithinkaboutresistance@gmail.com | 339 6171306 (Silvia)

Al termine della seconda giornata, domenica 15 gennaio alle ore 21, il lavoro svolto verrà presentato al pubblico secondo la formula delle prove aperte, permettendo agli spettatori di scoprire da vicino quanto avviene sul palcoscenico e dietro le quinte.

Il terzo appuntamento con la rassegna “L’Originale è Politico (?) (e versavice)” a Camere d’Aria è fissato per sabato 28 (workshop) e domenica 29 gennaio 2017 (prove aperte alle ore 18). In scena “Terra Matta”, un progetto di Stefano Panzeri (Lecco) ispirato dall’opera letteraria di un contadino (Vincenzo Rabito) che racconta un momento storico per l’Italia dal punto di vista autobiografico di un “ultimo” che al tempo stesso è un eroe, celebrando la memoria, la tradizione e la resistenza intesa come lotta per la sopravvivenza e l’emancipazione sociale attraverso il lavoro e l’istruzione. Dopo lo spettacolo è previsto un aperitivo TT “teatro & tigelle” a cura di Camere d’Aria.

Per info e iscrizioni al workshop: cameredariainfo@gmail.com

Per aggiornamenti sul cartellone della rassegna (che proseguirà fino ad aprile 2017): www.facebook.com/Cam.d.Aria | cameredaria.net

CONTATTI E INFORMAZIONI
Camere d’Aria | via Guelfa 40/4 (angolo via delle Ruote), 40138 Bologna
Web: cameredaria.net
Fb: www.facebook.com/Cam.d.Aria
Tel: 339 6171306 (Silvia)
Mail: cameredariainfo@gmail.com

UFFICIO STAMPA
Claudia Marchetti | Tel: 328 2586266 | Mail: stampaoltre@gmail.com

Camere d’Aria
Camere d’Aria – Officina polivalente delle arti e dei mestieri (cameredaria.net) – è uno spazio di accoglienza creato secondo lo spirito dell’Associazione Culturale “Oltre…” Si tratta della porzione di un’ex-fabbrica di infissi, sita in zona Massarenti a Bologna, di proprietà del Comune di Bologna e diventata, nel febbraio 2014, un “cantiere permanente” coordinato dall’Associazione “Oltre…”. La creatività, la cultura e l’arte costituiscono il collante dei diversi progetti che nascono al suo interno, la scintilla in grado di dare vita a multiformi occasioni di socialità, formazione, convivio e scambio, con l’obiettivo di attivare sul territorio progetti inclusivi, partecipati ed eco- sostenibili di animazione urbana. Camere d’Aria mette a disposizione: residenze artistiche (con bagni e docce comodi anche per diversamente abili); un’ampia cucina per l’ospitalità e l’autogestione di scambi (internazionali) e corsi di cucina; un grande spazio per creare, provare, ballare, organizzare seminari, spettacoli ed altro; una sartoria creativa e teatrale; un’officina con attrezzi e banchi di lavoro dove poter costruire liberamente; un grande magazzino pieno di materiali di recupero; una ciclo-officina popolare dove poter riparare in autonomia o in compagnia la propria bicicletta o chiederne una in prestito per pedalare nella bella Bologna.
All’interno di Camere d’Aria nel 2015 è nato il progetto “Una cucina a pezzi”. Il primo step ha visto l’attivazione di una campagna di crowfunding sostenuta da “Banca Etica”, in collaborazione con “Arvaia” (cooperativa di cittadini coltivatori biologici di Bologna e provincia), con l’obiettivo di   acquistare una cucina attrezzata professionale e fornire un punto di incontro culinario, ma soprattutto un luogo libero di ricerca sulla gastronomia popolare e interculturale aperto a tutta la città.

 

Il logo di “Camere d’Aria”

Associazione Culturale “Oltre…”
L’Associazione Culturale “Oltre…” nasce a Bologna nel novembre 1997 con l’obiettivo di attivare sul territorio progetti inclusivi, partecipati ed eco-sostenibili di animazione urbana, senza scopo di lucro. Composta da italiani, stranieri, professionisti e volontari che operano nel settore sociale, culturale, educativo e artistico, in oltre 15 anni di attività, l’associazione ha sviluppato una rete capillare di collaborazioni a livello locale, nazionale e internazionale. La creatività, la cultura e l’arte costituiscono il filo conduttore dei diversi progetti realizzati. Tra questi i principali sono: “FEST-FESTival” – Bologna Interculture Festival, “Gran Festival Internazionale della Zuppa di Bologna”, “Par Tòt Parata” e “Pilastrada”. Nel marzo 2007 l’associazione ha scelto di aderire ad “ANCeSCAO” sottolineando l’impronta intergenerazionale e interculturale che la caratterizza da sempre. La sua sede operativa è il “b.u.c.o.” (BolognaUnaCittàOltre), uno spazio polivalente rivalutato con l’aiuto di numerosi volontari, dove nel 2012 è stato avviato il progetto di cittadinanza attiva “z.a.a.g.o.” (zona agro-artistica giardino orto) per riqualificare l’area antistante e renderla un’isola green di socializzazione ed aggregazione.

di Teresa Lanna

(amoreperlarte82@gmail.com)

 

About Teresa Lanna

Laureata in “Lingue e Letterature Straniere” nel 2004, nel 2010 ha conseguito la Laurea Magistrale in “Arte Teatro e Cinema” presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”.
Tra le sue più grandi passioni, l’Arte, la Fotografia, il Cinema, la Letteratura, la Musica e la Poesia.
Grande sostenitrice dell’Art.3 della Costituzione Italiana, è da sempre allergica ad ogni tipo di ingiustizia sociale.
In vetta alla classifica delle città che ama di più ci sono Napoli e Firenze.