informareonline-Caivano
Pubblicità

In queste ore, nel comune di Caivano, i carabinieri forestali hanno intercettato e denunciato un imprenditore in località Casolla, reo di aver sversato nelle campagne adiacenti solventi e vernici.

L’ingente quantitativo e la tipologia di rifiuti sversati avrebbe indotto gli inquirenti ad ipotizzare un danno irreversibile per l’intero ecosistema; sul luogo anche tre cardellini incastrati nei solventi.
I carabinieri hanno provveduto immediatamente alla liberazione dei tre volatili e rinvenuto successivamente 30 fusti con all’interno i rifiuti pericolosi in un’area di circa 100 metri quadrati.
L’intero piazzale dell’azienda, con all’interno rifiuti per un totale di circa 300 metri cubi, è stato sequestrato. Per l’imprenditore sono state invece previste sanzioni per poco di 4mila euro.
Pubblicità