Buoni propositi per lʼanno nuovo: scoprire il buono attraverso il bello!


Auguri e buoni propositi per il 2018

Un altro anno è passato, con esso porterà via tutto ciò che di positivo e negativo è avvenuto, ma poi ci lasciamo tutto alle spalle, magari li ricorderà solo Facebook.
Ogni anno rinnoviamo i ricordi nelle nostre coscienze, facciamo tanti buoni propositi accompagnati da sogni di cambiamento, miglioramento, progresso, civiltà ma spesso i sogni restano tali e la semplice speranza non basta da sola, affinché i sogni si realizzino. Occorre fare di più, ma molto di più e dobbiamo farlo insieme, solo con le buone intenzioni non si va da nessuna parte, bisogna crederci e lottare, in modo particolare nelle nostre terre, dove l’ordinario non esiste e si vive di emergenze, dove i diritti sacrosanti dei cittadini vengono volgarmente ignorati. Se i mesi appena trascorsi sono stati difficili, è il momento giusto per ripensare la nostra vita partendo da ciò che vogliamo realmente realizzare a carattere locale e generale, smettendola di subire scelte che provengono dall’alto, che non vogliamo e nemmeno condividiamo.

Lasciamo  perdere ciò che non ci appartiene,  portiamo con noi unicamente i bisogni reali.
Il 2018 è già iniziato: è tempo di raccogliere le forze e lanciare le nostre proposte, puntare alle priorità di cui i cittadini hanno bisogno. Per poter vivere un futuro differente abbiamo bisogno di immaginare in modo nuovo il presente. Ecco come iniziare con alcuni semplici buoni propositi per quest’anno nuovo.

ACCETTARE LE DIFFICOLTÀ

Le cose non vanno sempre come vorremmo, purtroppo: una malattia imprevista, la perdita del lavoro possono metterci in crisi. Ma piangersi addosso non serve a nulla, nessuno ti solleverà, occorre reagire e non arrendersi, ma è importante sapere che esiste una collettività unita che creerà possibilità ed occasioni affinché nessuno si senta escluso.

IMPARIAMO DAGLI ERRORI

La fine dell’anno, come il compleanno, segna il momento dei conti con se stessi. Non dobbiamo essere indulgenti ma severissimi e imparare dagli errori commessi con un autocritica severa e oggettiva, ma anche avere il coraggio di mettersi in gioco nonostante le difficoltà.

VIETATO RIMANDARE

Se si vuole migliorare qualcosa della propria vita non bisogna mai rimandare a domani ciò che è possibile fare oggi; senza indugi e con coraggio occorre affrontare la realtà con entusiasmo e positività, questo è un momento favorevole e occorre darsi da fare.

A VOLTE È MEGLIO LASCIARE ANDARE

Liberarsi da ciò che non ci rappresenta. La fine dell’anno è il momento giusto per abbandonare ciò che non vuoi più, che ha deluso e che non merita rimpianti. Lasciar andare è rigenerante e aiuta a ripartire senza pesi inutili che soffocano la voglia di vivere. Non potrà piovere per sempre, il sole risplenderà nuovamente.

CERCA LE GIUSTE MOTIVAZIONI

Occorre scoprire come migliorare la nostra organizzazione quotidiana. Impariamo ad analizzare la giornata, scoprire gli ostacoli più difficili da superare, trovare momenti in cui ci si confronta costruttivamente, partecipando attivamente portando le proprie competenze e formando una comunità di persone. Impegni che ci porteranno comunque ad avere una società migliore, in cui la ricerca del bene comune è la vera priorità.

di Tommaso Morlando

About Redazione Informare

Magazine mensile, gratuito, di promozione culturale edito da Officina Volturno, associazione di legalità operante in campo ambientale, sociale e culturale.