truffa condominii castel volturno

AVVISO: Truffa in corso nei condominii di Castel Volturno

Antonio Casaccio 27/09/2022
Updated 2022/09/28 at 8:38 PM
2 Minuti per la lettura

Avvisiamo i cittadini di Castel Volturno, particolarmente della zona di Pinetamare, che da settimane è in corso una grave truffa in cui sono interessati particolarmente i condominii. Il raggiro consiste in persone che si spacciano per postini e che affermano di consegnare delle raccomandate postali. In realtà questi “postini” non hanno badge identificativo e consegnano raccomandate spesso indirizzate dal Consorzio di Bonifica. A fronte di tale illecità ci preme ricordare ai cittadini due questioni essenziali per sfuggire alla truffa.

Il Consorzio non va pagato e vanno richieste garanzie

Ricordiamo che le cartelle esattoriali del Consorzio di Bonifica non vanno assolutamente pagate poiché il comune di Castel Volturno è esentato. Inoltre, occorre chiedere a questi sedicenti “postini” un badge di riconoscimento che devono avere per legge, oltre al fatto che sono obbligati a dirvi l’ente per cui consegnano tali “cartelle”. Putroppo nella rete dei truffatori spesso cadono anziani che, guardando le esigue cifre delle cartelle, pagano senza riflettere troppo sulla potenziale truffa. Pertanto invitiamo i cittadini a NON PAGARE e a NON FARE RICORSO, dato che quest’ultimi avrebbe costi addirittura maggiori rispetto al costo delle fantomatiche “cartelle”.

Truffa nei condominii: avvertite le forze di controllo competenti

Segnaliamo ai cittadini che abbiamo provveduto ad allertare della truffa nei condominii i Carabinieri di Castel Volturno che prontamente hanno risposto e raccolto la segnalazione nei confronti del “sedicente postino” (truffatore) che si aggira da stamattina tra le torri di Pinetamare. Inivitiamo, inoltre, la cittadinanza a fotografare questi personaggi e chiamare il 112. È possibile far recapitare alla nostra redazione le eventuali segnalazioni alla mail redazione@informareonline.com.

In basso è possibile scaricare la delibera che attesta l’esenzione dal pagamento.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *