Aumenta la percentuale di raccolta differenziata a Castel Volturno.

Stemma_Castel_Volturno_-_RGBCHE DIFFERENZALa Senesi SpA, l’azienda che si occupa del Servizio di raccolta, ha comunicato, infatti, all’Ufficio Ecologia del Comune, i dati percentuali degli ultimi 4 mesi: ad Agosto, con le massime presenze in città, la percentuale si assestava all’8,40%; a Settembre la percentuale risaliva al 17,46% per arrivare poi a Ottobre al 23%. A Novembre, invece, 26,80%. Grande soddisfazione per l’Amministrazione comunale e il Sindaco: “Abbiamo superato il 25%, siamo a metà dell’opera per raggiungere l’obiettivo minimo del 50% di raccolta differenziata in Città. Merito soprattutto dei cittadini: nella aree in cui la raccolta segue il nuovo piano, in tantissimi si stanno impegnando, non solo nella propria singola abitazione o attività commerciale nella selezione dei rifiuti, ma soprattutto nell’opera di sensibilizzare vicini, amici, conoscenti, per questa battaglia. Cittadini che ringrazio di cuore, persone perbene, la cui fiducia e dedizione ripagano il nostro impegno. Saremo presto una città diversa, avanti così”. Il nuovo piano, partito il 1 Novembre, assieme all’attività di sensibilizzazione, ha previsto, parallelamente, iniziative di controllo e repressione contro coloro che continuano a disattendere le minime regole di civiltà: “Siamo grati ai cittadini che differenziano, ma assieme – ha dichiarato il Presidente del Consiglio comunale, Nicola Oliva – non cediamo nulla a quei cittadini che credono di poter fare quello che vogliono coi propri rifiuti. Dietro ogni cumulo, dietro ogni busta conferita fuori orario e in maniera difforme alle modalità previste, c’è un individuo che non vuole il bene del territorio. Per questo, con le Guardie Ambientali volontarie, ci siamo attrezzati per individuare questi soggetti e multarli. I loro comportamenti danneggiano l’immagine della città e offendono l’impegno e la gioia di chi fa la raccolta differenziata”.

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista – Fonda il “Centro studi officina Volturno” nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE.
In un territorio “difficile” è convinto che attraverso la cultura e l’impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra.
Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico.
Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle “eccellenze” dei nostri territori che RESISTONO.
Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani…ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.