informareonline-assicurazione-scaduta-quanti-giorni-dura-la-copertura

Assicurazione automobile scaduta: quanti giorni dura la copertura?

Davide Daverio 18/09/2021
Updated 2021/09/18 at 3:22 PM
3 Minuti per la lettura

L’art. 193 del Codice della Strada, al comma primo, stabilisce che “I veicoli a motore senza guida di rotaie, compreso i filoveicoli e i rimorchi, non possono essere posti in circolazione sulla strada senza la copertura assicurativa a norma delle vigenti disposizioni di legge sulla responsabilità civile verso terzi”.

Tale violazione è punita secondo la disposizione di cui al comma secondo dello stesso articolo, ovvero: “Chiunque circola senza la copertura dell’assicurazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma (da € 866 a € 3.464). Nei casi indicati dal comma 2bis, la sanzione amministrativa pecuniaria è raddoppiata”.

Fino al 2012, il rinnovo della polizza R.C. auto avveniva in modo automatico, salvo disdetta da parte del contraente. Con l’abolizione del cosiddetto “tacito rinnovo”, l’automobilista ha l’obbligo di rinnovare la polizza assicurativa in piena autonomia e valutare se scegliere la stessa compagnia assicurativa o prediligerne un’altra, magari a condizioni più vantaggiose.

Ma cosa succede se l’automobilista non rinnova la polizza entro l’ultimo giorno di scadenza del contratto? In caso di omesso pagamento del premio assicurativo per la R.C.A., la legge prevede che il cittadino possa circolare (senza essere sanzionato) per un periodo di 15 giorni successivi alla data di scadenza, continuando a beneficiare della copertura assicurativa. La normativa di riferimento è dettata dal secondo comma dell’art. 1901 c.c., il quale, dispone che “Se alle scadenze convenute il contraente non paga i premi successivi, l’assicurazione resta sospesa dalle ore ventiquattro del quindicesimo giorno dopo quello della scadenza.

In teoria, risulta difficile dimenticarsi del rinnovo, difatti, in base alla disposizione di cui all’art.170bis del Codice delle Assicurazioni Private “… L’impresa di assicurazione è tenuta ad avvisare il contraente della scadenza del contratto con preavviso di almeno trenta giorni e a mantenere operante, non oltre il quindicesimo giorno successivo alla scadenza del contratto, la garanzia prestata con il precedente contratto assicurativo fino all’effetto della nuova polizza”.

Tengasi presente, infine, che il termine di quindici giorni è valido solo sul territorio italiano ed è ad esclusivo appannaggio delle polizze annuali.

Successivamente al detto termine, l’assicurato non può e non deve utilizzare né parcheggiare in aree pubbliche o in aree aperte al pubblico il proprio veicolo.

di Davide Daverio

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *