Arrivederci Francesco, grazie per la tua musica

Paolo Cutillo 13/04/2024
Updated 2024/04/13 at 3:42 PM
3 Minuti per la lettura

Francesco “Ciccio” Natale, conosciuto nella scena hip hop casertana come Dirty Gun non c’è più. Lo ricordiamo come un ragazzo che ha contribuito concretamente alla valorizzazione della musica e dei talenti di questo territorio. Qui sotto il ricordo del nostro collega Paolo Cutillo. Esprimiamo profondo cordoglio alla famiglia e ai suoi amici. Grazie Francesco per la tua musica.

Francesco, grazie per la tua musica!

Ho incontrato Francesco Natale, alias Dirty Gun, per la prima volta presso lo Hopeland Studio. Lo conoscevo già attraverso la sua musica e le sue parole, ma è stato lì che l’ho conosciuto di persona.

Ciccio, come lo chiamavamo, era un vero rappresentante dell’hip-hop, uno di quelli che credeva sinceramente nel potere di questa cultura nel cambiare le persone. E questa convinzione traspariva chiaramente da ogni suo gesto.

Mi ha accolto nel suo gruppo e per diversi anni abbiamo condiviso i palchi, i centri sociali, le feste di paese e soprattutto le notti a Capua, spesso insieme.

Francesco era un rapper nel profondo del suo essere. Aveva un vasto repertorio di brani e collaborazioni, sempre disponibile a sostenere i giovani artisti e a incoraggiarli ad esplorare il mondo della musica. Dischi come “Riflessioni premature”, “Tempo Perso”, “Rideremo alla Fine” e il suo ultimo singolo, “Costruito”, testimoniano la sua passione e dedizione alla musica.

Dirty Gun era Francesco, e la sua musica era la sua essenza. Ma con il tempo ha deciso di condividere il suo talento, aprendo il Dirty Sound Studio. Un luogo non solo per sé stesso e per la sua crew, l’Homicidial Familia, ma anche per tutti coloro che volevano dare vita alla propria arte.

Ha contribuito enormemente alla crescita dei giovani artisti e della comunità musicale locale. Era un ragazzo allegro ed eccentrico, sempre pronto a scherzare. Anche quando i nostri contatti si sono diradati nel corso degli anni, ogni volta che ci siamo rincontrati era sempre aperto a parlare dei suoi progetti o ad ascoltare quelli degli altri.

Oggi ci ha lasciato Francesco, Dirty Gun, ma il suo spirito vivrà attraverso la sua musica e nei ricordi di coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Sarà strano non vederlo più in giro o ascoltare nuove canzoni da lui, ma come dice nella sua ultima traccia, “l’universo m vo ben, e cant e piezz a memoria”. Ed anche noi continueremo a farlo.

di Paolo Cutillo

TAGGED:
Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *