Arpa Campania: i dati della balneazione a “portale” di click

88
Informareonline-arpa-campania-i-dati-della-balneazione-a-portale-di-click
Pubblicità

I dati per il Litorale Domitio sono incoraggianti. Quasi la totalità dei fronti di costa sono balneabili e di qualità eccellente.

I lavori presso i grandi depuratori che scaricano soprattutto nei Regi Lagni sono in corso e, al momento, i risultati sembrano evidenti.

I dati sulla balneazione sono tra quelli che creano più dibattito nell’opinione pubblica avvicinandosi al periodo estivo, soprattutto quando riguardano zone ad alto impatto come il Litorale Domitio. Da oltre 20 anni, proponiamo un aggiornamento dei dati resi disponibili citando sempre fonti ufficiali, anche per evitare manipolazioni mediatiche. L’Arpa Campania ha rinnovato anche il sito internet e, in particolar modo, ha costituito una pagina prettamente dedicata alla balneazione.

La pagina è estremamente interattiva, di immediata e chiara interpretazione. Sul sito è consultabile anche il calendario dei campionamenti (se oggi la situazione è buona, domani potrebbe non esserlo) e sono indicati i parametri che per legge devono essere indagati.
Il menù delle opzioni inizia da sinistra proprio con la mappa interattiva, dalla quale è possibile recuperare tutti i dati disponibili, sia per provincia, sia per comune. A sinistra della mappa è stata collocata una legenda veramente intuitiva.

Pubblicità
Il menù prosegue con la normativa aggiornata e vigente (non tralasciando anche tutti i passaggi normativi partendo dall’origine); poi si prosegue con la descrizione delle metodologie adottate (secondo il D.M. 30/03/2010 di attuazione del d.Lgs. n° 116/08); si prosegue con la descrizione della flotta disponibile per le attività costituita da n° 1 battello oceanografico Helios di 20 mt di lunghezza; tre battelli da 10 mt di lunghezza modello Rio Patrol 34; tre battelli da 8 mt modello Rio Patrol 26; un gommone di 5 mt con motore fuoribordo, dotato di carrello stradale.

Un cenno anche all’APP Mobile ARPACampania Balneazione che nasce nel 2019 e permette di verificare la balneabilità del mare in Campania in tempo reale. È possibile ottenere le relative informazioni ambientali, sia selezionando il punto di interesse attraverso un filtro (Provincia/Comune/Area di interesse), sia tramite l’elenco delle acque destinate all’uso balneare in prossimità della propria posizione.

Con la Delibera della Giunta Regionale n. 151 del 30/03/2022 (anche l’elenco è disponibile nella pagina web) con l’individuazione delle acque di balneazione e dei relativi punti di monitoraggio per la stagione balneare 2022. È disponibile anche il modello di ordinanza sindacale per rendere operativo il divieto di balneazione che ovviamente compete al Sindaco del territorio competente.

La situazione del Litorale Domitio

Di seguito, si propone, anche attraverso immagini ricavate dal sito Arpa Campania alla metà di maggio 2022, la situazione specifica per ogni comune del Litorale Domitio.
Deve essere chiaro che le immagini riportano la situazione attuale che potrebbe modificarsi a seguito dei campionamenti eseguiti durante tutta la stagione balneare.

Cellole (con i fronti Baia Domizia Sud, Baia Felice, Cosida Marina e Fontana Vecchia) è tutta balneabile con qualità delle acque eccellenti.
Sessa Aurunca è tutta balneabile tranne la zona a “Sud Fiume Garigliano” (in rosso) che è di qualità scarsa, pertanto vietata temporaneamente alla balneazione.

celloleIl fronte “Pineta Sud” è di qualità sufficiente (verde), mentre tutti gli altri fronti sono eccellenti.

Mondragone è tutta balneabile tranne la foce del Torrente Savone (in grigio scuro) che per 663 metri ed è non adibita alla balneazione e permanentemente vietata (allegato B).
Il fronte “Sud Fiume Savone” è di qualità buona, mentre tutti gli altri fronti sono eccellenti.

mondragoneCastel Volturno è tutta balneabile tranne:

  • la foce del fiume Volturno che per 1.434 metri è non adibita alla balneazione e permanentemente vietata;
  • la foce Regi Lagni – Villaggio agricolo che per 3.223 metri è non adibita alla balneazione e permanentemente vietata;
  • il porto/darena di pinetamare che per 878 metri è non adibita alla balneazione e permanentemente vietata.

Il fronte “Pineta Grande” è di qualità sufficiente, il fronte “Pineta Grande Sud” è di qualità buona, mentre tutti gli altri fronti sono eccellenti.

pescopagano

Castel Volturno: tratto da Pescopagano alla foce del fiume Volturno

Conclusioni

I dati disponibili alla data del presente articolo sono più che incoraggianti. Quasi la totalità dei fronti di costa sono balneabili e di qualità eccellente. I lavori presso i grandi depuratori che scaricano soprattutto nei Regi Lagni sono in corso e, al momento, i risultati sembrano evidenti. è palese che il nostro territorio è fragile e continuamente a rischio per la presenza di numerosi ex canali di bonifica che spesso sono ridotti a fogne a cielo aperto. Come abbiamo denunciato più volte, i problemi maggiori si evidenziano con piogge abbondanti dopo lunghi periodi di siccità. Ci possono essere poi situazioni locali che vanno monitorate. I dati ARPAC sono un riferimento importante e fondamentale, ma è giusto ricordare che spetta sempre al Sindaco, attraverso i propri ausiliari, monitorare la situazione e determinare il divieto di balneazione per la tutela della salute dei cittadini.
La balneabilità delle zone costiere per la stagione balneare 2022 è stata definita ai sensi della norma con la delibera regionale n. 151 del 30.03.2022 (pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 35 del 04/04/2022 ),sulla base dei controlli eseguiti da ARPAC dal 1° aprile al 30 settembre delle ultime quattro stagioni balneari (2018-2019-2020-2021).

Per saperne di più:

https://www.arpacampania.it/balneazione

https://portale.arpacampania.it/

Pubblicità