informareonline-archeoastronomia

ALLA CITTÀ DELLA SCIENZA DI NAPOLI: L’ARCHEOASTRONOMIA

Venerdì 14 giugno 2019, ore 18.00

 

Associazione Villaggio Letterario, Associazione Lunaria Onlus A2 in collaborazione con la Fondazione Idis – Città della Scienza

Da Stonehenge alle piramidi di Giza, dalle civiltà megalitiche del Mediterraneo all’Isola di Pasqua, dai templi Maya al Pantheon, qual è il legame segreto tra i più grandiosi monumenti antichi e il cielo?

È il “miracolo” scientifico che lega l’astronomia, l’archeologia e l’architettura generato dall’unione simbolica delle stelle e delle pietre.

Una Scienza basata su anni di ricerche in Egitto e sul Mediterraneo dell’Età del Bronzo, fino all’America centrale e alla Cina, che ci introduce alla comprensione delle idee degli architetti del passato e del loro mondo astronomico, religioso e simbolico.

Gli aspetti più affascinanti di questa unione tra astronomia e architettura, vera spina dorsale di tutta la storia dell’umanità, saranno al centro della conferenza “Archeoastronomia. La scienza delle stelle e delle pietre” curata dal Prof. Giulio Magli, fisico, professore ordinario di Meccanica razionale e direttore del dipartimento di Matematica del Politecnico di Milano, dove insegna il primo ed unico corso di Archeoastronomia mai istituito in una università italiana.

Il corso (disponibile anche gratuitamente su web, sulla piattaforma Coursera) fornisce anche le basi necessarie sull’astronomia a occhio nudo e un’introduzione generale al ruolo dell’astronomia nella religione e nella gestione del potere tra le culture antiche.

La conferenza alla Città della Scienza di Napoli rappresenta un’apertura di questa disciplina al grande pubblico ed è realizzata dall’Associazione Villaggio Letterario-V edizione in onore di Raimondo Bucher fondata e promossa dall’architetto Anna Russolillo, e in collaborazione con la Fondazione Idis-Città della Scienza presieduta dal Prof. Giuseppe Vittorio Silvestrini con il dott. Guglielmo Maglio e la dr.ssa Serena Criscuolo. 

L’evento ci porterà in particolare alla scoperta delle grandi opere che l’uomo ha saputo realizzare nella piana di Giza, in Egitto.

Ma non verranno trascurate anche le connessioni terra-cielo legate ad altri spettacolari siti archeologici antichi come Stonehenge in Inghilterra, Karnak in Egitto, Chichen Itzá nello Yucatan, Macchu Picchu in Perù e il Pantheon a Roma, oggetto del corso universitario del prof. Magli, e l’illustrazione e spiegazione di eventi affascinanti che vi si svolgono in particolari giorni dell’anno (come i solstizi, gli equinozi o il giorno della fondazione di Roma).

IL VILLAGGIO LETTERARIO E LA FONDAZIONE IDIS

La quinta edizione 2019 della Kermesse Villaggio Letterario ideata dall’architetto Anna Russolillo consta di 160 eventi culturali, antropologici e scientifici tra Campania e la Sicilia;  questa edizione è in onore di Raimondo Bucher, lo scopritore del Parco Archeologico Sommerso di Baia e tra i primi Tridenti ad Ustica nel 1960.

 «La conferenza del prof. Magli è un momento culturale e scientifico creato per far conoscere al grande pubblico questa Scienza multidisciplinare nella quale convergono l’astronomia, l’archeologia, l’antropologia, la geografia, l’architettura.
Credo sia utile ribadire che il prof. Giulio Magli detiene l’unica Cattedra mai istituita in Italia di Archeoastronomia al Politecnico di Milano.
E’ davvero un grande onore avere in Campania il prof. Magli, che ci ha deliziati delle sue lectio magistralis ricevendo un successo clamoroso in Sicilia ed in Toscana dove è stato accolto da un pubblico di oltre 1000 persone.
Il progetto culturale e scientifico tra il Villaggio Letterario ed il prof. Magli nato nel 2016 prosegue dopo questa conferenza di Napoli ad Ustica con la IV edizione del Corso di Archeoastronomia dal 21 al 26 luglio.
Un ringraziamento speciale al presidente della Fondazione Idis Giuseppe Vittorio Silvestrini, al  dott. Maglio e alla dott.ssa Criscusolo per il protocollo di Intesa con Città della Scienza».

ci sottolinea il presidente e fondatore di Villaggio Letterario Anna Russolillo.

La conferenza a cura delle associazioni Villaggio Letterario e Lunaria Onlus A2, in collaborazione della Fondazione Idis, con il patrocinio della Regione Campania (Assessorato Sviluppo e Promozione del Turismo).

Il convegno è stato possibile anche grazie al sostegno de Il Capitano 1890, Hotel La Tripergola, Villa Elvira.

Print Friendly, PDF & Email