Approvato il DL Aiuti: cosa cambia per stipendi, pensioni e bonus

46
informareonline dl aiuti bis draghi alitalia olimpiadi
Pubblicità

Negli ultimi giorni del suo operato il Governo Draghi ha approvato il Decreto Aiuti-bis, che contiene diverse misure che riguardano stipendi, pensioni e ulteriori bonus. Inoltre, tale decreto va ad impattare anche sulla questione Olimpiadi di Milano-Cortina, Ilva e Alitalia.

Taglio del cuneo fiscale

Il DL prevede un ulteriore taglio del cuneo fiscale, il quale arriverebbe all’1.8%. La misura vale 1.6 miliardi e la decontribuzione riguarderà i redditi inferiori ai 35mila euro annui.
Tutto ciò porterebbe ad un aumento lordo di 10 euro al mese per ogni mille euro di stipendio.

Pubblicità

La rivalutazione delle pensioni

Per quanto riguarda le pensioni, la rivalutazione prevista per gennaio 2023 è stata anticipata di tre mesi: gli assegni, infatti, dovrebbero aumentare del 2% a partire da ottobre. La rivalutazione comporterebbe un aumento di 10 euro lordi ogni 500 euro di pensione, mentre l’anticipo del conguaglio dello 0.2% frutterebbe un euro ogni 500.

Benefit aziendali

Nel DL rientra anche il raddoppio della quota esentasse per i “fringe benefit”. La quota dovrebbe passare, in questo modo, da 258 a 516 euro. Inoltre, anche eventuali contributi da parte delle aziende “per il pagamento delle utenze domestiche” rientreranno nelle regole del welfare regionale.

Benzina e bollette

Col decreto legge sono stati stanziati oltre 900 milioni per prorogare di un altro mese il taglio di 30 centesimi delle accise sulla benzina. Inoltre, la bozza prevede più tutele per i clienti vulnerabili nel settore del gas naturale e il rafforzamento del bonus sociale su luce e gas.
È stata ridefinita anche la platea dei “vulnerabili”, in cui rientrano persone in condizioni economiche svantaggiate: tra essi vi sono soggetti con disabilità;  con utenze nelle isole minori non interconnesse o ubicate in strutture abitative di emergenza; over 75.

Bonus 200 euro, il bonus psicologo e il bonus trasporti

Il bonus 200 euro sarà erogato a partire da ottobre ai lavoratori finora esclusi, compresi i collaboratori sportivi. Verranno rifinanziati anche il bonus psicologo e il bonus trasporti, con quest’ultimo che avrà un finanziamento di 101 milioni più, dai 79 originari.

Il docente esperto

È prevista anche una revisione delle norme sulla formazione degli insegnanti e la nascita della figura del “docente esperto”, il quale guadagnerà 5.650 euro in più sotto forma di assegno di annuale. I prof esperti, inoltre, non potranno essere più di 8mila e saranno selezionati tra i docenti di ruolo, i quali devono aver conseguito una valutazione positiva in tre percorsi formativi consecutivi.

Alitalia, Olimpiadi e Ilva

Nel decreto è prevista anche una norma “salva-Ilva“, poiché l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo “è autorizzata a sottoscrivere aumenti di capitale, comunque idonei al rafforzamento patrimoniale, anche nella forma di finanziamento soci in conto aumento di capitale”.
Per quanto riguarda le Olimpiadi Milano-Cortina, il fondo per la sua realizzazione è incrementato di 1.3 miliardi, per fronteggiare l’aumento dei prezzi delle materie prime.
Infine, i proventi dell’attività liquidatoria di Alitalia dovranno essere destinati al soddisfacimento dei crediti verso lo Stato.

Pubblicità