Antica Cantina Sepe, vini e cultura nel Quartiere Sanità di Napoli

Francesco Sepe di Antica Cantina Sepe (Foto di Gabriele Arenare)

L’Antica Cantina Sepe è una delle più storiche e radicate attività della Sanità, sita in Via Vergini 55, proprio nel cuore del quartiere. Passando in quattro generazioni, la cantina è oggi gestita da Francesco Sepe, un giovane che sa portare avanti la tradizione della propria famiglia con originalità e innovazione. Da circa un anno, ogni giovedì sera Via Vergini si anima di gioventù partenopea attratta dall’Aperisepe, una nuova idea di aperitivo che propone, insieme alla degustazione di vini, serate a tema culturale e artistico. L’idea Aperisepe è nata quando Francesco frequentava il corso di sommelier e inizia a disegnare questa scritta, che unisce il termine aperitivo con il cognome della famiglia Sepe, e con un tramonto da sfondo ad illuminare la parola “Aperisepe”. Con intraprendenza e fantasia, dopo aver convinto i propri genitori, rimaneggia il locale, mettendo le vecchie botti che c’erano in cantina all’esterno della bottega ed usandole come tavolini. Così sempre più persone iniziano a trascorrere le proprie pause giornaliere o uscite serali al borgo dei Vergini. La voglia di offrire qualcosa che andasse oltre al semplice aperitivo, si concretizza dopo quasi un anno, abbinando tutti i giovedì sera la somministrazione di cibi e bevande ad intrattenimento culturale senza schemi e pregiudizi, dall’arte alla musica. Iniziando con l’idea di dar voce e valorizzare artisti emergenti, l’Aperisepe acquisisce un successo tale che la Cantina ospita oggi innumerovoli mostre di pittori affermati e performance di grandi artisti. Lo scorso mese in occasione del 119° compleanno di Totò, abbiamo partecipato all’Aperisepe dedicato al principe della risata, con l’intento di porre l’attenzione sul tema del museo di Totò, che dovrebbe sorgere in Palazzo dello Spagnuolo, proprio di fronte all’antica cantina, una questione delicata che va avanti da 22 anni. Il tutto in modo leggero e allegro, tra un calice di vino e l’ascolto di poesie e canzoni scritte da Totò. Francesco Sepe con ambizione guarda avanti e ha già l’idea di aprire anche la cantina sottostante al locale tramite una scala del ‘600, per farne un’apposita sala degustazioni. La speranza è che sempre più persone comprendano il valore socio-culturale che l’Aperisepe sta acquisendo e che l’Antica Cantina Sepe possa divenire un sempre più importante punto di riferimento per giovani e soprattutto per tutti i cittadini del quartiere.

di Fulvio Mele

About fulvio mele

Fulvio Mele: Ventenne Giornalista Pubblicista da Marzo 2016 e Vicedirettore di Informare da Giugno dello stesso anno.
Diplomatosi al Liceo Scientifico R. Caccioppoli di Napoli.
Laureando in Sociologia (scienze sociali) presso la Facoltà della Federico II.
Entra nell’associazione “Officina Volturno” nell’agosto 2013.
Esordisce come giornalista nel mensile di ottobre 2013, scrivendo una rubrica sui libri, “Leggi che ti passa”.

“Credo che per essere giornalista bisogna essere curioso e andare oltre le cose; credo che la notizia non si crea ma la si racconta entrandoci dentro, aprendola dall’interno; credo che un vero giornalista scrive di emozioni e di storie, soprattutto dà voce a chi voce non ne ha ; credo che essere giornalista sia uno stile di vita”