Antibracconaggio: a Boscoreale detenzione illegale avifauna

Redazione Informare 21/05/2024
Updated 2024/05/21 at 3:39 PM
2 Minuti per la lettura

Nella mattinata del 20 maggio è stata effettuata un’operazione antibracconaggio da parte dei Carabinieri Forestale del Parco Nazionale del Vesuvio – di Boscoreale, congiuntamente alle Guardie Giurate Venatorie-Zoofile del WWF Italia, Nucleo provinciale di Napoli.

Antibracconaggio: a Boscoreale accertamento di reati ambientali

II Carabinieri forestale e le Guardie del WWF si sono recati nel territorio del comune di Boscoreale ed in un appezzamento di terreno privato di una civile abitazione è stata individuata una voliera di dimensioni di circa 4 metri x 2,50. Il controllo era finalizzato all’accertamento di reati in danno dell’ambiente e della fauna selvatica. Quindi è stato possibile accertare un reato per la detenzione illegale di avifauna particolarmente protetta.

Esemplari sequestrati e rilasciati al Parco del Vesuvio

Sono stati sequestrati:

14 Cardellini,
2 Lucherini,
1 Pettirosso,
2 Frosoni ,
1 Luì piccolo,
1 Verzellino.

La sola detenzione di questi esemplari di uccelli costituisce illecito penale ma è evidente che la cattura di tali uccelli è finalizzato al commercio illegale. Ricordiamo che tutti gli animali selvatici stanziali o di passo costituiscono un patrimonio indisponibile dello Stato Italiano.

Il WWF evidenzia che alcuni esemplari di cardellini hanno un valore usuale sul mercato nero che varia da 10 euro ad esemplare, fino ad aumentare, per le doti canore, a decine migliaia di euro. In altre parole ci sono alcuni esemplari di cardellini che vengono considerati dei veri e propri “campioni del canto” e questo fa lievitare il loro prezzo a cifre davvero considerevoli.


I controlli anti bracconaggio da parte dei Carabinieri, specialità forestale, e delle Guardie Giurate del WWF Italia sono costanti e continui. Gli esemplari sono stati immediatamente liberati in una zona del Parco Nazionale del Vesuvio. Si coglie l’occasione per ringraziare l’Arma dei Carabinieri sempre vicina al WWF.

Leggi anche:

Ischia, WWF: arrestata la primula rossa del bracconaggio isolano

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *