Ancona ragazzo morto

Ancona, studente morto sul lavoro a 16 anni: è il secondo in un anno

Ciro Giso 14/02/2022
Updated 2022/02/15 at 1:07 AM
2 Minuti per la lettura

È l’ennesimo morto sul lavoro di quest’anno. L’ennesimo tra i lavoratori, il secondo tra gli studenti. Il ragazzo morto oggi a Serra de’ Conti, in provincia di Ancona, era coinvolto in uno stage “formativo” con la sua scuola, un centro di formazione professionale delle Marche.

Lo studente, deceduto in un incidente stradale, aveva solo 16 anni. Era passeggero di un autocarro assieme ad un uomo di 35 anni quando il mezzo ha sbandato colpendo un albero. Secondo una prima ricostruzione l’autista avrebbe perso il controllo del mezzo portando allo schianto.

Il sedicenne, della provincia di Fermo, è morto sul colpo; gravissimo il conducente del mezzo, estratto ancora vivo dalle lamiere. I due lavoravano per una ditta di Ancona specializzata nella termo idraulica.

Mentre sono ancora da chiarire le dinamiche esatte dell’incidente, la mente corre subito a Lorenzo Parelli. Lo studente udinese è morto lo scorso Gennaio durante uno stage formativo non retribuito, colpito da una trave d’acciaio. Aveva da poco compiuto diciotto anni, e la sua storia ha acceso un’onda di proteste studentesche contro il governo.

La triste notizia di un nuovo morto sul lavoro, studente e minorenne, non farà altro che incendiare le giuste contestazioni portate avanti nell’ultimo mese da ragazzi e ragazze in tutta Italia. Uno sfregio alla vita, quello avvenuto nel giorno di San Valentino, che strappa a questa giornata il suo velo sentimentale, rinfacciandoci la realtà a cui sono costretti molti giovani del nostro paese. Portando a una domanda: è questo il mondo che vogliamo?

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *