Allarme acqua frizzante: Sant’Anna blocca la produzione

55
informaroenline allarme acqua gassata
Pubblicità

È allarme acqua frizzante in Italia, a causa della difficoltà nel reperire anidride carbonica. Il prodotto inizia a scarseggiare e già un’azienda ha deciso di fermare le linee di produzione dei prodotto gassati: la Sant’Anna.

Stop all’acqua gassata

Alberto Bertone, presidente di Acqua Sant’Anna, ha dichiarato che la situazione “è drammatica: la Co2 è introvabile e anche tutti i nostri competitor sono nella stessa situazione“. Per Bertone, questo è un altro grande problema che si aggiunge ai rincari delle materie prime e alla siccità.

Pubblicità

Le aziende di Co2, al momento, preferiscono destinare la produzione al comparto sanitario, lasciando il settore dell’acqua in crisi. Secondo gli esperti, il rischio è che una volta finiti gli stock rimasti all’interno dei magazzini dei supermercati, le bottiglie di acqua gassata scarseggeranno. Rifornimenti esteri, invece, basterebbero appena per qualche giorno. Sant’Anna è stata solo la prima a lanciare l’allarme, ma il problema della mancanza di anidride carbonica potrà riguardare tutti i produttori d’acqua in Italia e nel Continente.

Pubblicità