dugongo

Addio al Dugongo: dichiarato estinto in Cina

Palmina Falco 30/08/2022
Updated 2022/08/30 at 5:32 PM
2 Minuti per la lettura

É dal 2000 che non si registravano avvistamenti da parte degli scienziati di questa specie marina: ci riferiamo al dugongo.

Si tratta di un mammifero marino, definito il “gigante gentile” dei mari, che vive a temperature al di sopra dei 20°C. Fino allo scorso anno le stime sulla popolazione mondiale si aggiravano sui 25mila esemplari distribuiti nelle acque di 37 Paesi dell’Oceano Indiano e Pacifico. Contrariamente a quanto la sua stazza potrebbe far credere, il dugongo è erbivoro, si nutre di fanerogame e può raggiungere il peso di circa mezza tonnellata. Simile al lamantino (tranne che per la coda), si pensa possa aver ispirato l’antico mito delle sirene. La caccia prima e il depauperamento del suo habitat oggi hanno ridotto le possibilità di sopravvivenza della specie, classificata come “vulnerabile” nella lista rossa dello Iucn. Non solo dal continente asiatico ma anche in quello africano, in particolar modo in Tanzania, dove esistono ormai pochissimi esemplari.

Questa notizia fu già predetta nel 2003 da un gruppo di ricercatori della Wildlife Conservation Societ (WCS) per via della distruzione dell’habitat marino tipico di questo animale, un tempo comune lungo tutta la costa. La causa della sua estinzione è da additare alla  caccia, alla distruzione degli habitat costieri e ad altre minacce, come le reti da pesca in cui gli animali rimangono accidentalmente impigliati.

TAGGED: ,
Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.