Accogliere Ad Arte con Fondazione Grimaldi pensano alle famiglie

Fondazione Grimaldi entra a far parte della comunità AAA Accogliere Ad Arte sostenendo le attività culturali volte alle famiglie del programma Spes-f.

9
https://informareonline.com/wp-content/uploads/2019/05/informareonline-accogliere-ad-arte.jpg

Fondazione Grimaldi entra a far parte della comunità di AAA Accogliere Ad Arte sostenendo le attività volte a far incontrare le bellezze della città con i cittadini. Obiettivo comune è valorizzare il patrimonio culturale e artistico e migliorare l’accoglienza ai visitatori.

L’Iniziativa

Nasce da questa collaborazione un’iniziativa speciale dedicata alle famiglie che partecipano al programma Spes-f della Fondazione Grimaldi. Famiglie numerose e a basso reddito, per le quali la Fondazione organizza incontri di potenziamento per migliorare le competenze dei genitori e l’armonia familiare.

All’intero del programma Spes-f, AAA Accogliere Ad Arte accompagnerà i genitori in visite guidate per la città di Napoli, avvicinandoli al patrimonio culturale e artistico. Poi aiuterà i genitori a guidare a loro volta i figli alla scoperta delle bellezze di Napoli. I genitori avranno così, l’occasione di raccontare e trasmettere ai figli ciò che hanno visto e imparato da questa esperienza.

L’iniziativa, rilevante da un punto di vista civico e sociale, pone l’accento sul turismo come occasione per vivere la propria città e imparare a rispettarla. Un modo nuovo di trasmissione della cultura che prepara i genitori a insegnare ai propri figli le conoscenze apprese durante il percorso formativo proposto. Si tratta di una vera e propria piattaforma di scambio basata sulla crescita esperienziale. Attraverso il percorso proposto, le famiglie si riappropriano della città e del patrimonio artistico per sentirsene parte.

AAA

 «Questa iniziativa è un nuovo passo verso l’ampliamento della comunità dell’accoglienza che, in questa occasione, arriva fino alle famiglie, in una logica di reciproca valorizzazione tra luoghi e persone». Ha affermatoAfferma Francesca Amirante, ideatrice dell’iniziativa e Presidente dell’associazione Progetto Museo che coordina il progetto.

D’altro canto, valorizzare il patrimonio culturale e artistico, migliorare l’accoglienza a turisti e visitatori, rendendo sempre più appetibile la città di Napoli, è l’idea alla base di AAA Accogliere Ad Arte. L’associazione abitualmente, porta tassisti, vigili urbani, dipendenti del trasporto pubblico e privato, personale alberghiero e del porto, che per primi danno il benvenuto in città, a conoscere il patrimonio d’arte della città, creando una comunità dell’accoglienza diffusa, spontanea e preparata, pronta a dare indicazioni a turisti e visitatori. Accogliendo le famiglie AAA vuole rendere anche i cittadini più consapevoli del patrimonio che la città possiede. Una presa di conoscenza che porta alla necessità di custodia del patrimonio, prendendosene cura come comunità.

Fondazione Grimaldi Onlus

«Napoli è una città dalle infinite risorse, la qualità dei suoi musei, opere d’arte e scorci la rendono famosa nel mondo». Ha spiegato Luca Marciani, direttore della Fondazione Grimaldi,  continuando:«Questa conclamata bellezza può divenire una delle leve di riscatto per molte famiglie, per accrescere il loro bagaglio professionale e culturale, per valorizzare il senso civico e l’appartenenza, per appassionarsi e appassionare i figli al bene e al bello. L’attenzione della Famiglia Grimaldi ai problemi sociali della città, ben espressa dai molti progetti concreti di solidarietà attivati, ben si sposa qui con ciò che rende grande la nostra città: il suo fascino e la sua bellezza».

Invero, sono molte le iniziative che la Fondazione Grimaldi Onlus, espressione della famiglia imprenditoriale napoletana dei Grimaldi, ha compito sin dalla sua istituzione. Si tratta della più grande Fondazione privata familiare del centro-sud Italia a operare senza scopo di lucro e perseguire fini di solidarietà sociale. Ad oggi la Fondazione ha investito in circa 200 progetti per un importo complessivo di 8,5 mln €.

Il Programma

Il programma prevede 5 incontri per un percorso formativo da maggio a giugno 2019 nel centro di Napoli.

il primo incontro sabato 25 maggio: un percorso che da Montesanto, lungo via Toledo, arriva fino a Piazza del Plebiscito e Castel dell’Ovo.

Si prosegue sabato 8 giugno con una passeggiata nel cuore della città e lungo ai suoi decumani.

Nel terzo incontro, sabato 15 giugno, in aula, con un esperto di comunicazione si preparano i genitori agli incontri successivi, insegnandogli le tecniche del racconto.

Negli incontri di sabato 22 giugno, e sabato 6 luglio , i genitori saranno ciceroni d’eccezione portando i propri figli alla scoperta di Napoli.

I Partner

Nato da Progetto Museo, AAA Accogliere Ad Arte è promosso da: Catacombe di Napoli, Complesso Museale di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, Il Cartastorie / Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Museo Cappella Sansevero, Museo e Real Bosco di Capodimonte, Pio Monte della Misericordia, Associazione Salviamo il Museo Filangieri.

Con la partecipazione di: Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano, Museo del Tesoro di San Gennaro.

È ospitato da: Castel dell’Ovo, Complesso Museale dell’Arte della Seta, Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina, Metro Art, Museo delle Arti Sanitarie e Farmacia Storica degli Incurabili, Museo Civico Gaetano Filangieri, Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, Teatro di San Carlo.

Con il contributo di: Metropolitana di Napoli spa, Reale Mutua, Costruire, Aeroporto Internazionale di Napoli, Compagnia Marittima Mediterranea.

Con il patrocinio di Comune di Napoli e il patrocinio morale di Unione Industriali Napoli e Federalberghi Napoli.

di Maria Rosaria Race

Print Friendly, PDF & Email