A settembre la Junior torna in campo: intervista a Christian Fedele

98

Borsa in spalla, completino pronto e si ritorna sul campo da gioco per dare inizio ad un nuovo campionato. Il 30 agosto gli azzurri, guidati da Mister Bernardo, saluteranno l’estate e daranno il via agli allenamenti.
Christian Fedele, calcettista della Junior Domitia, nello scorso campionato ha portato alla squadra grosse soddisfazioni. Approfittiamo della fine della pausa estiva per porgli qualche domanda:

Con quale spirito si prepara Fedele, e in generale la squadra nei confronti dell’imminente Campionato?

«Nella prossima stagione spero di migliorare ulteriormente il percorso iniziato lo scorso campionato: sono carico, ho tanta voglia di allenarmi insieme ai miei compagni.
Non vedo l’ora di scendere in campo e gioire, finalmente, insieme ai nostri tifosi. Saremo sicuramente una squadra competitiva e daremo del filo da torcere a tutti. Come ho già detto in passato, mi aspetto un grande Junior Domitia».

Pubblicità
Fedele è un giocatore della Junior Domitia che nello scorso campionato, nonostante la sua giovane età, ha dimostrato grande talento e ostinazione. Quali sono i suoi punti di forza e perché la junior dovrebbe continuare a scegliere lui?

«Non ho mai mollato e ho ripagato subito la fiducia di mister Bernardo. Giocare così giovane in un campionato così competitivo, non è stato semplice, ma allo stesso tempo ha accelerato il mio percorso di crescita».

Gli allenamenti sono iniziati? Quale sarà la prima squadra con cui si confronterà la junior?

«Lo Junior Domitia è stato inserito nuovamente nel girone F di serie B insieme ad altre cinque campane: Ap calcio a 5, Alma Salerno, Leoni Acerra, Spartak Caserta e Trilem Casavatore. I calendari, però, saranno varati il 3 settembre, lo start del campionato, invece, è previsto per sabato 9 ottobre. Gli allenamenti partiranno lunedì 30 agosto agli ordini di mister Luigi Bernardo».

Inoltre sappiamo, come ci spiega la società, quali saranno le nuove misure di sicurezza valide per quest’anno, in particolare: in zona bianca sarà possibile l’accesso per guardare il match al 35% degli spettatori, in zona arancione sarà garantito l’accesso al 25% degli spettatori e, infine, in zona rossa la partita si giocherà a porte chiuse.
Ovviamente i calcettisti avranno bisogno del green pass per potersi allenare.
Un imbocca al lupo alla squadra che al meglio rappresenta il nostro territorio!

di Clara Gesmundo

TRATTO DA MAGAZINE INFORMARE

N°221 – SETTEMBRE 2021

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità