Ponticelli Clan Tiktok

A Ponticelli i clan si sfidano a suon di intimidazioni, insulti e Tik Tok

Redazione Informare 15/09/2022
Updated 2022/09/15 at 2:32 PM
5 Minuti per la lettura

 I De luca Bossa abbandonano un’auto incendiata con la scritta “infami” ed un water sul tetto per mandare un messaggio ai Bodo che rispondono sui social: “Rimanete semb e pall nostr”.

Nel secondo decennio del secondo millennio dopo Cristo, era dei social network e dei ragazzini sempre più padroni delle strade e della società, mutano anche le dinamiche camorristiche e gli scontri tra clan non avvengono più soltanto a colpi di pistola e bombe ma anche a suon di slogan, di insulti reciproci, di minacce sul web e su ogni “mezzo’ disponibile.

A Ponticelli, nella periferia orientale di Napoli, dopo l’attentato dello scorso giungo in via Miranda, strada dove abitano diversi esponenti dei De Micco/ Bodo, in quella stessa via la notte dello scorso 13 settembre, è stata abbandonata una carcassa di auto incendiata, risultata rubata, su cui sono stati realizzati con vernice spray epiteti offensivi e volgari indirizzati ai De Micco ed un water sul tettuccio che va a rimarcare l’idea che i rivali, i De Luca Bossa, hanno dell’ex clan egemone.

Li a Napoli Est, la tensione si taglia con il coltello. Durante gli ultimi mesi lo scontro tra quello che fino a poco tempo fa era il clan egemone, i “Bodo” De Micco, e i   De Luca Bossa è diventato sempre più violento e cruento. Una rivalità che va anche al di là dei meri interessi economici e del controllo del territorio, si tratta di odio, rancore, rabbia. Sentimenti accresciutisi all’indomani della morte del 23enne Carmine D’Onofrio, il figlio naturale di Giuseppe De Luca Bossa, ucciso per volere di Marco De Micco, capo dei Bodo.

Intanto il boss Bodo da dietro le sbarre, come sua abitudine, risponde ai rivali attraverso il proprio profilo Tik Tok che negli ultimi giorni ha cambiato nome proprio per mandare un messaggio ai De Luca Bossa: “rimanete semb e pall nostr”.

Al seguito del declino dell’impero dei Bodo, dopo l’arresto del loro campo, i gruppi criminali che si contengono  il territorio a suon di bombe e di stese sono tre: I De Luca Bossa- che hanno guadagnato potere dopo lo sgretolamento prima dei D’Amico( i “fraulella”, legati ai Mazzarella) e poi dei  De Micco , il cui reggente Marco De Micco, un anno fa, fu il destinatario proprio di un avvertimento tramite l’esplosione di un ordigno– che hanno la loro roccaforte  nel Lotto O di Ponticelli, detto anche il Lotto Zero, e con appoggio logistico a Barra; i Casella, a legati ai primi, blindati  nel Rione Luzzatti; I De Martino, ovvero gli XX,- legatissimi ai Bodo- che cercano di mantenere il controllo del Rione Fiat.

I contrasti tra i De Luca Bossa, egemoni su territorio, ed i De Micco risalgono al 2013 nel pieno della faida tra i Bodo e i “fraulella. Era il 28 gennaio quando dei killer arrivarono nel rione Conocal ed aprirono il fuoco contro due ragazzi che persero entrambi la vita. Uno di essi, il vero obbiettivo del raid, era il 21enne Gennaro Castaldi, considerato vicino ai D’Amico. L’altro, un 19enne, estraneo alle dinamiche camorristiche ma con un cognome pesante – si chiamava Antonio Minichini ed era il figlio del boss Ciro Minichini (il cui clan è legato ai De Luca Bossa) e di Anna De Luca Bossa, sorella di Tonino ‘o sicco (fondatore del clan) e figlia di Teresa De Luca Bossa, la prima donna condannata al 41bis per camorra-  mori all’alba del giorno successivo, nonostante un delicato intervento chirurgico.

Il clan deli XX, uno di quelli principali nel quartiere, è attualmente in contrasto per il controllo di estorsioni e droga con l’alleanza composta dagli storici De Luca Bossa e dai Minichini e dagli Schisa. La doppia X con cui vengono denominati per convenzione i De Martino è probabilmente nata sui social, con Antonio De Martino, che con quella sigla firmava i suoi post.

Dai social alla vita reale il passò è breve. Attenzione.

di Fabio De Rienzo

Condividi questo Articolo
1 Comment
  • excellent points ɑltogether, you simply
    ᴡօn a logo new reader. What could you recommеnd
    in regards to your publish that you ѕimply made a few ԁays in the past?
    Any positіѵe?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.