“A mani Nude”

Il romanzo d’esordio di Filippo Gatti incanta stampa e critica

45
https://informareonline.com/wp-content/uploads/2019/05/informareonline-flippo-gatti.jpg

Grande successo ha riscosso la presentazione del romanzo d’esordio di Filippo Gatti “A Mani Nude” tenutasi lo scorso 21 maggio presso la redazione di RomaOggi.

La presentazione

Molte le testate intervenute per conoscere il talentoso scrittore. Filippo Gatti ha raccontato molto di se e del suo lavoro di scrittore, rispondendo con ironia e capacità alle tante domande dei giornalisti in sala.

La conferenza stampa presentata dalla giornalista di Rai Pubblica Utilità Antonietta Di Vizia è stata arricchita dalla presenza della Dottoressa Emanuela Scanu psicologa dello sviluppo e dell’educazione, docente e scrittrice. Toccanti sono state le letture dell’attrice Roberta Sanzò, della compagnia stabile del Teatro Delle Muse.

Il Romanzo

“A Mani Nude”  è un thriller-psicologico di grande patos adatto a un pubblico che  ama i racconti intensi e imprevedibili. La storia narra di un amore malato, un sito di incontri,  tre omicidi efferati e una indagine intricata. Un romanzo che mette a nudo la società d’oggi, con i suoi affari sporchi, la spietata violenza ma anche con il suo disperato bisogno d’ amare nonostante tutto e contro tutte le convenzioni.

«Se devessi dare una definizione del romanzo “A Mani Nude” direi che colpisce, nel senso reale del termine». Ha affermato la dott.ssa Scanu. «Le prime righe sono un pugno sullo stomaco. Non ti aspetti un linguaggio così crudo, le descrizioni ardite ancora prima di capire dove siamo e di chi stiamo parlando. Filippo Gatti non ti chiede permesso, ti si scaraventa addosso. Ti obbliga ad ascoltare il suo racconto/confessione e ti trovi così senza fiato fino al capitolo seguente dove sebbene si parli di un omicidio efferato tutto è raccontato in modo placido e finalmente ti rilassi».

I Personaggi

Non sono mancati elogi per la costruzione dei personaggi. In particolare la Scanu afferma a proposito della psicologa protagonista del romanzo:« è assolutamente credibile e umana fino alla fine. Inoltre, il rapporto terapeutico viene descritto da Gatti, con grande precisione nelle sue mille sfaccettature: l’odio e l’amore, la riconoscenza e la voglia di rivalsa. cercare di nascondere ed essere puntualmente scoperti».

di Maria Rosaria Race

Print Friendly, PDF & Email