6 Underground – Big Balls Netflix Blockbusters

Uno sceneggiatore recentemente mi ha detto che Netflix, partita come nuovo e interessante esperimento, sta sempre più diventando un’altra TV generalista, mirata ad abbracciare un pubblico quanto più alto possibile, e quindi creando sempre più contenuti ‘tradizionali’. Si può solo pensare che quando avranno finito le persone da far abbonare, cominceranno a crearne di nuove solo per avere nuove iscrizioni.

L’argomento di oggi è proprio uno di questi esempi di TV generalista: il nuovo film di Michael Bay, il Netflix Original 6 Underground. Perché quando più persone riempiono i server di streaming che i cinema, ti puoi permettere di fare i blockbuster supertamarroni anche con il regista che per eccellenza ha una grave dipendenza per il far saltare roba in aria.

Ed è un classico spettacolo alla Michael Bay questo? Sì e no. I film di Michael Bay sono tipicamente esagerati e assurdi, e uno in genere deve spegnere completamente il cervello per godersi una sequela di esplosioni senza cervello…tranne in pochi casi, come Bad Boys I & II, The Rock, Pain & Gain, i suoi film generalmente considerati migliori. 6 Underground recupera proprio la magia di questi film: una sequela di assurdità sempre più inaspettate portate avanti da un gruppo di eroi ipercarismatici anche quando sono degli sfigati.

informareonline-6-underground-netflix (2)

La storia è quella di un gruppo di mercenari “ufficialmente deceduti” guidati da un miliardario che decidono di detronizzare un brutale dittatore completamente da soli…perché sì. È questa la logica dei film di Michael Bay: perché sì. Un gruppo eclettico: un ex sicario messicano (Manuel Garcia-Rulfo), un’ex agente CIA francese (Mélanie Laurent), un’ex medico spagnola (Adria Arjona), un ex ladro e parkourista londinese (Ben Hardy), un ex Marine (Corey Hawkins) e un miliardario americani dal passato misterioso (Ryan Reynolds) totalmente impreparati ad un’impresa del genere, individualmente, ma incastrati nel piano in una maniera talmente fuori di testa che non può che funzionare.

informareonline-6-underground-netflix (3)C’è una corsa di parkour giù dalla cupola del Brunelleschi a Firenze, macchine che volano a pochi centimetri da un’obelisco, un inseguimento sulle braccia di una gru, uno scontro finale e la totale distruzione di un colossale yacht, e a guidarci attraverso di esso è un gruppo di personaggi che si prende talmente sul serio che è impossibile non ridere con loro. È caos allo stato puro, Bayhem perfetto, e Michael Bay riesce a tirarne fuori suspense, umorismo e figaggine tale da far rimpiangere di non aver visto tutto questo spettacolo al cinema, in una dimostrazione di maestria che non si vedeva dai tempi di The Rock e Pain & Gain.

Il film sarà forse una sequela di assurdità, ma solo Michael Bay è capace di renderlo soddisfacente, divertente. E forse è questo il suo unico e più grande merito, al di là di tutte le critiche.

Che dire, con esperimenti in grande stile come 6 Underground e The Old Guard, i film Netflix Original potrebbero avere una speranza.

 

di Lorenzo La Bella

Print Friendly, PDF & Email