WWF scopre discariche a cielo aperto d’amianto nelle campagne della nostra terra…

Le guardie ambientale volontarie del WWF  continuano con impegno encomiabile ed abnegazione a perlustrare il territorio della provincia di Caserta, ed esattamente le zone che toccano l’Asse Mediano Nola_ Villa Literno  tra Frignano,Casaluce, Aversa e fino ai confini con Giugliano, ma si ritrovano a scoprire vere discariche di AMIANTO ed altri materiali pericolosi e tossici, criminali dell’ambiente continuano ad avvelenare queste terre e ad avvelenare intere popolazioni. Possibile NON riuscire ad essere più determinanti come istituzioni, e riuscire a colpire e condannare con pene severissime questi criminali?
Alleghiamo il servizio fotografico inviatoci da Alessandro Gatto e il relativo comunicato.
Tommaso Morlando 
“Durante i servizi di vigilanza volontaria del WWF abbiamo scoperto, nel territorio del comune di Frignano una vera e propria discarica a cielo aperto di amianto” – dichiara Alessandro Gatto, coordinatore regionale della vigilanza del WWF in Campania.
Una situazione davvero preoccupante, continua il WWF. È vero che onduline in eternit si trovano un po’ ovunque nelle stradine di campagna di una buona parte della nostra regione – continua Alessandro Gatto – ma quello che abbiamo trovato a Frignano (Caserta) è davvero troppo. In pratica è la stradina che corre parallela alla superstrada 7 bis, la cosiddetta Nola-Villa Literno, a partire dall’uscita della superstrada suddetta, denominata “Frignano”, che poi prosegue, sempre parallela all’imbocco di un’altra superstrada che porta alle uscite denominate  “Casaluce-Frignano”, prima ed “Aversa nord” poi, in direzione Giugliano in Campania.
Oltre all’amianto – commenta amaramente Cesario Villano – guardia Giurata volontaria del WWF – abbiamo trovato, tra gli altri rifiuti, anche dei filtri per olio di automobili ed altri rifiuti pericolosi legati alle attività produttive automobilistiche.
Sicuramente tutte le Autorità saranno già a conoscenza di questo disastro ambientale ma noi del WWF abbiamo comunque inviato a tutte le Autorità competenti la segnalazione del gravissimo fenomeno di inquinamento del territorio.
A cura dott. Alessandro Gatto

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.