Whirpool di Teverola: investimenti e nuova occupazione tra le prossime sfide della Regione Campania

Informareonline-wirpool-2
Informareonline-wirpool

Lo stabilimento Whirpool di Teverola sarà rilevato dal Gruppo Seri, leader nella produzione di batterie al litio per storage e trazione.

L’annuncio, al termine della trattativa che ha visto la Regione in campo con l’assessorato alle Attività Produttive e l’assessorato al Lavoro guidato da Sonia Palmeri, è stato dato questa mattina a Roma, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, nel corso della riunione alla quale erano presenti il sottosegretario Bellanova, l’Ad di Whirpool Castiglioni, gli amministratori di Seri Vittorio e Andrea Civitillo, l’assessore alle Attività produttive della Regione Campania Amedeo Lepore, i rappresentanti sindacali tra cui il segretario generale Fiom Landini, il segretario nazionale Uil Ficco, il segretario nazionale Fim Zanocco.

Il piano prevede investimenti a Teverola per circa 40 milioni nei prossimi 2 anni e circa 75 assunzioni da effettuarsi tra ottobre 2017 e luglio 2018. 

 “Una buona notizia, che rilancia le iniziative produttive e l’occupazione nell’area di Teverola e Carinaro-Dichiarano all’unisono l’assessore Amedeo Lepore e l’assessore Sonia PalmeriSi tratta di un potenziamento e un’innovazione delle presenze industriali della provincia di Caserta, per la quale Regione e Governo hanno lavorato da tempo e con grande determinazione. In questo modo si dimostra che investimenti e lavoro vanno connessi e realizzati a un unico scopo di sviluppo.

Ora riprende il cammino per un’area industriale cruciale, che ha vissuto una crisi molto profonda e che ora può puntare al rilancio e alla crescita. Seguiremo con attenzione, come sempre, tutte le fasi successive di questa iniziativa produttiva e dei suoi risultati”.

Gli interventi di riqualificazione occupazionale, attuati dalla Giunta regionale presieduta da Vincenzo De Luca, continuano a dare risposte solide e efficaci al mondo del lavoro in Campania.

Con questo intervento si è risolta, non solo, un problematica notevole ma si è sbloccata anche una partita legata a nuove assunzioni per una fetta di lavoratori campani.