Via Vico : tra basolato e cantieri eterni.

Caserta. “Oggettiva ed inconfutabile situazione di pericolo per gli utenti deboli della strada”; questo si legge nell’interrogazione presentata dal gruppo consiliare di Speranza per Caserta, nella quale viene sollevato il “caso via Vico”, dove due cantieri insistono da molti anni, occupando parte della già angusta sede stradale. Ma mentre per il palazzo in costruzione prospiciente piazzetta Correra, i lavori sono in continua evoluzione e c’è solo da attendere (speriamo il meno possibile) per il loro completamento, pochi metri più avanti, sul lato opposto, le transenne e le lamiere sono lì, immobili, e nulla sembra muoversi e modificarsi. Tutto ciò comporta, troppo spesso, condizioni di grande disagio per chiunque si trovi a passare di lì, soprattutto per i pedoni, i ciclisti, i bambini, gli anziani, senza parlare dei disabili, poiché ad un basolato simile ad un percorso di guerra, si aggiunge una larghezza della sede stradale talmente ridotta da non consentire promiscuità, in condizioni di sicurezza, tra utenti motorizzati e non. Le lamentele, sia di chi in quella strada ci vive o ci lavora, sia di chi vi transita di frequente, sono sempre più forti. Le scene peggiori sono visibili negli orari di ingresso ed uscita dalle scuole, quando molti genitori con bambini al seguito si avventurano a piedi o in bici, sfidando gli automobilisti spesso nervosi per il traffico incolonnato. E’ giusto, quindi, che l’amministrazione fornisca delle precise risposte, circa la proprietà dello stabile in ristrutturazione, i tempi di inizio e presunta fine dei lavori, e le eventuali iniziative messe in campo o previste per accelerare gli stessi, eventualmente in danno ai legittimi proprietari. Inoltre, i consiglieri di Speranza sollevano il dubbio che al momento, in via Vico, non sussistano le condizioni minime di sicurezza per il transito contemporaneo di pedoni, ciclisti e mezzi a motore, e chiedono quindi se il Sindaco abbia intenzione di emettere provvedimenti in tal senso.