Vernissage sabato 22 marzo alle ore 19, presso la galleria Nicola Pedana Arte Contemporanea in via Don Bosco 7 a Caserta

Donald Baechler sa_2014_acrilico su carta gommata su tela_60x50 cm copy- Bini-rLa doppia personale di Donald Baechler e Paolo Bini

alla Galleria Nicola Pedana Arte Contemporanea

 

Vernissage sabato 22 marzo alle ore 19, presso la galleria Nicola Pedana Arte Contemporanea in via Don Bosco 7 a Caserta, per la doppia personale di Donald Baechler e Paolo Bini, dal titolo Contaminazioni, a cura di Enzo Battarra. Baechler, americano, è uno degli artisti più affermati sul piano internazionale, con le sue semplificazioni iconografiche. Bini, italiano, è un giovane alle sue prime esperienze importanti. La sua pittura è materia complessa, policroma.

L’esposizione sarà visitabile fino al 20 aprile 2014.

Nel testo il curatore così scrive: “Le mostre sono contaminazioni. Si contamina lo spazio. Il vuoto accoglie il pieno. La mostra invade le pareti nude portando colore e forme, l’arte si infiltra nell’ambiente e ne contamina il tessuto. Ma il contagio è ancor più evidente quando a contaminarsi sono reciprocamente le opere di due artisti differenti, quando le interferenze tra segnali si sommano, si sovrappongono, si diffondono. Donald Baechler e Paolo Bini forse non si incontreranno mai. Appartengono a generazioni diverse. Appartengono a luoghi di origine distanti. Appartengono a due realtà spazio-temporali separate. E se pure si incontreranno, o si sono incontrati, fisicamente, i loro linguaggi non si sono mai incrociati. Come due rette parallele non passeranno mai per lo stesso punto. Eppure qui e ora si contaminano”.

Battarra poi aggiunge: “Entrambi fortemente caratterizzati, entrambi fortemente riconoscibili. Due linguaggi unici, netti, che si stagliano con forza nell’universo della pittura. Ma nessuno è immune da contaminazioni, nessuno è invulnerabile. Ci sono ferite attraverso le quali i linguaggi penetrano e ognuno si può contaminare, attore o spettatore che sia”.

 

Ufficio Stampa “Nicola Pedana Arte Contemporanea”

(Maria Beatrice Crisci)

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.