Unire le forze per amare Piedimonte Matese

Uniamo le nostre energie, mettiamo da parte i personalismi, impariamo tutti ad amare Piedimonte”

Piedimonte Matese – Il prossimo 11 Giugno, eventualmente domenica 25 Giugno in caso di ballottaggio, con le elezioni amministrative sarà eletto il nuovo Sindaco del capoluogo matesino. Entro pochi giorni tutti i candidati e liste collegate, saranno noti e s’entrerà nel pieno della campagne elettorale. In attesa, riceviamo e pubblichiamo una nota di uno dei candidati che ha deciso di mettersi in gioco e, oltrepassando ogni personalismo, chiama a raccolta tutte le forze ed energie che amano Piedimonte Matese.

Mi preme l’esigenza, a pochi giorni dalla chiusura delle liste, di fare un pò di chiarezza in relazione a quanto scritto nelle ultime ore. Un puro spirito di servizio mi ha spinto ad impegnarmi in un’impresa che quasi tutti ritengono molto ardua e difficile.
La situazione della nostra Città è grave. Solo lo sforzo di tutti può, forse, riuscire a disincagliare la nave. Andare alla ricerca di colpe e ragioni mi sembra inutile. L’unica vera grande esigenza è quella di contribuire, con l’impegno di tutti, alla rinascita della nostra Città
”.
A dichiararlo Carlo Grillo, candidato sindaco del movimento SiAmo Piedimonte, che continua:
Ho più volte e, sottolineo più volte, rivolto accorati appelli a tutti coloro che mi risulta vogliono impegnarsi in questa impresa difficoltosa.
L’appello è stato ed è quello di unire le forze, mettere insieme le comuni esperienze ed affrontare i problemi da risolvere. Ancora una volta, attraverso queste righe, rinnovo il medesimo appello:
Uniamo le nostre energie, mettiamo da parte i personalismi, impariamo tutti ad amare Piedimonte
”, conclude Grillo.

Piedimonte Matese, 30.04.2017

About Annamaria La Penna

Pedagogista, si occupa di educazione, formazione e ricerca universitaria prevalentemente nell'educazione degli adulti e del Life Long Learning. Assistente Sociale, mediatrice familiare e consulente tecnico esperto in servizio sociale forense, è impegnata nei servizi e nelle politiche sociali dal 2001. Ha collaborato con alcune testate, tra cui Viewpoint, magazine di promozione culturale umbro (dove nasce e si forma) fino a giungere nel 2016 nella grande famiglia di Informare, dove ricopre il ruolo di caporedattore e direttore organizzativo. Iscritta agli Ordini professionali degli Assistenti Sociali e dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Obiettivo personale e professionale: con passione e dedizione, continuare a migliorare in qualsiasi cosa faccia.