Unina, cestinate decine di tesi di laurea

Ricerche e notti insonni, le email col coordinatore che richiede di continuo delle modifiche o delle aggiunte impreviste, il lavoro accademico, la ricerca della tipografia migliore: laureati e laureandi sanno di cosa sto parlando. Le tesi di laurea sono frutto di fatica, sudore, orgoglio e rappresentano il compimento di un percorso universitario lungo e impegnativo. E vedere i propri elaborati di fine corso cestinati e differenziati è un’immagine che fa un certo effetto. È accaduto presso la Facoltà di Giurisprudenza e Lettere e Filosofia della Federico II in Via Marina a Napoli. Un’immagine che fa male e che potrebbe rappresentare un atto consuetudinario per liberarsi delle migliaia di tesi che occupano gli scaffali dei professori e delle Segreterie.

di Fabio Corsaro

About Fabio Corsaro

Ho 22 anni e da quasi 3 primavere sono giornalista pubblicista. Dirigo la splendida redazione di Informare, di cui faccio parte dai miei teneri 16 anni. Sono laureato presso l’Università di Salerno in Scienze della Comunicazione e, in virtù della specialistica, mi appresto a fare esperienze internazionali (non ricordatelo a mia mamma). Per il resto avanti con un detto che non muore mai... Per aspera ad astra!