Terremoto Castel Volturno, Liberamente ritira gli eletti

Liberamente
Liberamente

La grave situazione politico-amministrativa di Castel Volturno (CE) alla luce degli ultimi avvenimenti di cronaca, vedi attività della Magistratura degli ultimi tempi, ha portato a delle rapide decisioni da parte del gruppo Liberamente, seduto in aula consiliare tra i banchi dell’opposizione. Non vogliamo aggiungere altro alle informazioni pervenuteci, lasciamo al testo del comunicato stampa il senso degli avvenimenti: “Alla luce della gravità dei fatti contestati all’intero complesso polico-amministrativo dell’Ente comunale, come evidenziato nelle giornate del 15 e 16 novembre 2010 dai mass-media nazionali nonché dalla stampa locale, LiberaMente ha deciso di ritirare dal Consiglio comunale i propri rappresentanti. Al contempo tutti i candidati della lista hanno rinunciato alla loro surroga. Questa decisione unanime è motivata dall’assenza di adeguate condizioni politico-amministrative tali da garantire ai nostri consiglieri e al partito tutto di svolgere efficacemente e serenamente il proprio ruolo di opposizione all’interno dell’assemblea cittadina. Oltre ai quattro consiglieri eletti, Ferdinando Letizia, Giuseppe Pirozzi, Alfonso Di Bona e Umberto Sementini, dimessisi in blocco, hanno rinunciato alla loro surroga contemporaneamente i restanti 17 candidati: Raffaele Ardivelo, Giovanni Arpino, Bartolomeo Capone, Stefano Ciccarelli, Giuseppina Conte, Pina Laura Esposito, Germano Ferraro, Pasquale Langella, Daniela Laredina, Antonio Leone, Paolo Luongo, Anna Minieri, Concetta Anastasia Petrella, Ettore Puocci, Marco Reccia, Gennaro Siano e Domenico Viscuso. Questa decisione, presa ancora una volta all’unanimità, è un gesto di grande responsabilità nei confronti di questo territorio martoriato da tutto e da tutti: sebbene per senso di responsabilità sarebbe toccato ad altri e non a noi farlo, speriamo possa essere da esempio e servire da input dinanzi alla drammatica condizione politico-amministrativa e soprattutto sociale in cui si trova il territorio. LiberaMente, che alle elezioni amministrative del 28 e 29 Marzo 2010 si è affermato come secondo partito del territorio, con una percentuale del 12,35% e 1.370 voti di preferenza, ritira definitivamente quindi la propria presenza in seno al Consiglio: in questo momento storico l’unico nostro interesse è la verità. Confidiamo pertanto nell’operato della magistratura, che chiarirà quanto prima le accuse sollevate dalle indagini”. Firmato: Ufficio di Presidenza.

Vedi anche contributo di Mario Luise: Castelvolturno e il terremoto giudiziario.

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.