“Terra Mia” di Lucia Russo

Terra mia

“Terra mia” di Lucia Russo é la poesia vincitrice della sezione Junior e Studenti all’interno del 4^ premio di poesia internazionale Ali e Radici, da una giuria di esperti presieduta dalla prof.ssa Piera Affinita, insignita dall’Arma dei Carabinieri di Roma per la promozione della legalità sul territorio e dal dott. Luigi Nunziante, Ditrettore del Giornalino Diocesano “Il Poliedro”.

Vi proponiamo, di seguito, la prima classificata tra le 31 finaliste della giovanissima Lucia Russo.

Di colori vive codesta terra
baciata dal sole
baciata dal mare.
L’immenso cielo si tinge di blu
e il sole che ammira codesto paradiso
posa i suoi raggi nei candidi sorrisi umani.
Campania
è il tuo nome
delicato fiore dell’universo,
che tra brillanti onde marine
dona infiniti profumi agli sconosciuti stranieri.
Ricordi tu incidi,
nei limpidi occhi della vita
rapita da quel semplice arcobaleno
rinchiuso nel tuo cuore.
Terra mia
incantata bellezza dell’anima,
la pallida luna e le scintillanti stelle
di codesta poetica notte,
sorreggono il tuo umile corpo
in un perenne volo.
Delicate melodie
odi angelico spirito,
che preziose perle possiedi
nascoste nell’azzurro mare.
Terra mia
che il mio sangue hai assaporato,
il mio viso ora si posa
sul tuo perfetto seno,
rifugio sicuro
di fragili pensieri
di confuse emozioni.
Versi compongono il tuo unico essere,
coperto da radiosi petali di rosa,
Campania
dolce poesia
priva di versi e di parole
custodisci in te
l’amore di codesta natura
schiava dell’avidità umana,
tu che ami
tu che proteggi,
ogni frammento di ció che sei,
sei un secondo paradiso
baciato dalle labbra del Creato.

 

Lucia Russo

About Redazione Informare

Magazine mensile, gratuito, di promozione culturale edito da Officina Volturno, associazione di legalità operante in campo ambientale, sociale e culturale.