Terra dei Fuochi : denunciate 69 persone e sospese 34 aziende.

Terra dei Fuochi : denunciate 69 persone e sospese 34 aziende. Zinzi : ” Un plauso alle Forze dell’Ordine”

Depositi di rifiuti speciali e pericolosi sono stati scoperti dai carabinieri nel corso di un blitz nella Terra dei Fuochi tra Napoli e Caserta durante il quale sono state denunciate 69 persone e sospese le attività di 34 aziende. Nel corso dell’operazione è stato scoperto anche che gli olii esausti delle officine meccaniche e le acque reflue degli autolavaggi e di attività per la lavorazione di pellame finivano direttamente nelle fogne. Trovate, tra l’altro, anche 3000 gomme usurate, depositate in maniera incontrollata, e centinaia di sacchi contenenti scarti di lavorazioni tessili, tenuti a deposito negli spazi delle aziende, in attesa, sostengono i militari, di smaltimento irregolare.

Sul blitz dei Carabinieri e’ intervenuto Gianpiero Zinzi Presidente della III Commissione speciale ‘Terra dei Fuochi, bonifiche, ecomafie’ del Consiglio regionale della Campania.
“Il blitz dei carabinieri condotto oggi tra Napoli e Caserta – ha detto Gianpiero Zinzi – ha evidenziato come il fenomeno della Terra dei Fuochi sia nella realtà ben più complesso e non limitato esclusivamente all’abbandono dei rifiuti domestici. Un plauso va alle forze dell’ordine per l’impegno che quotidianamente profondono nel garantire la sicurezza dei nostri territori e nella lotta agli scempi ambientali. L’operazione di oggi dimostra che la strada da percorrere è ancora lunga, ma la direzione è quella giusta”.

Antonio De Falco