Distretto sanitario dell’ASL, fornisce la necessaria tranquillità in merito ad un presunto caso di TBC

Mondragone – Da ieri pomeriggio, sulle chat, i gruppi ed i canali dei social network è stato diffuso un messaggio vocale riguardante un caso di TBC a Mondragone, a cui è seguito un evidente allarmismo. Immediatamente l’Amministrazione comunale si è attivata per raccogliere ogni notizia contattando gli uffici del Distretto sanitario dell’ASL, il cui direttore – Dott. Severo Stefanelli – ha repentinamente fornito la necessaria tranquillità, pur confermando tuttavia la notizia di un caso accertato – già da diverso tempo – di tubercolosi e, precisamente, di un ceppo non facilmente trasmissibile. L’ASL ha comunicato all’Amministrazione comunale che l’uomo è ricoverato presso una struttura ospedaliera ed i suoi figli – alunni delle Scuole cittadine – che avrebbero potuto essere interessati, sono stati immediatamente sottoposti a qualsivoglia urgente e necessario controllo insieme a tutti i propri familiari, nonché insieme a tutti i propri colleghi di lavoro. Sono tutti risultati negativi. Al momento non c’è alcuna preoccupazione e nessun motivo per giustificare la divulgazione di notizie false che procurano esclusivamente preoccupazione. Tutti coloro che volessero raccogliere informazioni in tal senso, sempre nel pieno rispetto della privacy e delle persone, possono serenamente rivolgersi agli uffici competenti per la prevenzione e la cura del distretto dell’Azienda Sanitaria Locale, ove i sanitari incaricati potranno fornire tutte le informazioni necessarie a tranquillizzare la Comunità cittadina.

di Emilio Pagliaro
emiliopagliaro82@gmail.com